Ricerca

Essere nottambulo fa male alla salute?

I nottambuli possono avere un rischio più elevato di soffrire di malattie cardiache e diabete di tipo 2 rispetto ai mattinieri.

Nella prima revisione internazionale di studi che analizzano se essere un mattiniero o un nottambulo può influenzare la vostra salute, i ricercatori hanno scoperto un crescente numero di prove che indicano un aumento del rischio di malattia nelle persone con una preferenza serale in quanto hanno una alimentazione  più irregolare modelli di consumo dei cibi più malsani.

I risultati sono stati segnalati in Advances in Nutrition oggi (venerdì 30 novembre)

Pubblicità e progresso

Il corpo umano scorre su un ciclo di 24 ore che è regolato dal nostro orologio interno,  noto come ritmo circadiano o cronotipo. Questo orologio interno regola molte funzioni fisiche, come dirti quando mangiare, dormire e svegliarsi. Il cronotipo di un individuo conduce a persone che hanno una naturale preferenza per svegliarsi presto o andare a letto tardi.

I ricercatori hanno trovato prove crescenti emergenti da studi che collegavano condizioni come malattie cardiache e diabete di tipo 2 a persone con il cronotipo serale – una preferenza naturale per le serate.

Le persone che vanno a letto più tardi tendono ad avere diete non più sane, consumando più alcol, zuccheri, bevande contenenti caffeina e fast food rispetto ai mattinieri. Riportano costantemente i modelli alimentari più irregolari mentre mancano la colazione e mangiano più tardi nel corso della giornata. La loro dieta contiene meno cereali, segale e verdure e mangiano meno pasti, ma più grandi. Inoltre segnalano livelli più alti di consumo di bevande contenenti caffeina, zucchero e snack rispetto a quelli con una preferenza mattutina, che mangiano un po’ più di frutta e verdura al giorno. Questo potenzialmente spiega perché i nottambuli hanno un rischio maggiore di soffrire di malattie croniche.

Anche mangiare a tarda ora è  collegato ad un aumentato rischio di diabete di tipo 2 perché il ritmo circadiano influenza il modo in cui il glucosio viene metabolizzato nel corpo.

I livelli di glucosio dovrebbero naturalmente diminuire durante il giorno e raggiungere il punto più basso durante la notte. Tuttavia, poiché i nottambuli spesso mangiano poco prima di coricarsi, i loro livelli di glucosio aumentano quando stanno per addormentarsi. Ciò  potrebbe influenzare negativamente il metabolismo in quanto il loro corpo non sta seguendo il suo normale processo biologico.

Uno studio ha mostrato che le persone con una preferenza serale hanno 2,5 volte in più di probabilità di avere il diabete di tipo 2 rispetto a quelle con una preferenza mattutina.

Ciò influisce anche sulle persone che lavorano per turni, in particolare turni di rotazione, in quanto regolano costantemente il proprio orologio biologico per adattarsi all’orario di lavoro. I ricercatori hanno scoperto che questo riduce la loro sensibilità all’insulina e influenza la loro tolleranza al glucosio, mettendoli a maggior rischio di sviluppare il diabete di tipo 2.

La recensione ha anche rivelato tendenze interessanti:

  • Le preferenze delle persone di alzarsi presto e andare a letto in seguito cambiano in vari punti del ciclo di vita. Il cronotipo del mattino è più comune nei bambini e può comparire quando un bambino ha appena tre settimane. Questo cambia durante l’infanzia. Mentre oltre il 90% dei bambini di due anni ha una preferenza mattutina, questo diminuisce al 58% entro i sei anni e si sposta ulteriormente verso una preferenza serale durante la pubertà. Questa preferenza serale continua fino a quando un adulto raggiunge i primi 59 anni e poi ricomincia a tornare alle preferenze del mattino.
  • Etnia e società possono anche influenzare il tuo cronotipo. Ad esempio, studi hanno rivelato che i tedeschi hanno maggiori probabilità di avere una preferenza serale rispetto agli indiani e agli slovacchi. Ci possono anche essere differenze tra le persone che vivono in aree urbane e rurali nello stesso paese.
  • Un altro studio ha osservato che l’esposizione al sonno è influenzata dalla luce del giorno. Ogni ora aggiuntiva trascorsa all’aperto era associata a 30 minuti di “sonno avanzato” e il rumore, l’illuminazione ambientale e l’affollamento degli ambienti urbani possono rendere le persone in alcune aree più propense a preferire il mattino o la sera.
  • I ricercatori hanno anche trovato prove del fatto che i nottambuli accumulano il “debito del sonno” durante la settimana lavorativa e dormono più a lungo nei fine settimana per compensare questo, mentre gli uccelli mattinieri avevano differenze più piccole nei loro schemi di sonno durante la settimana.

Lo studio è stato condotto dalla dott.ssa Suzana Almoosawi della Northumbria University, Newcastle nel Regno Unito e dalla dott.ssa Leonidas Karagounis, Nestlé Health Science in Svizzera con accademici che rappresentano Nestlé Research (Svizzera), l’Università del Surrey (Regno Unito), Università di Örebro (Svezia), la Nazionale Università di Singapore, Scuola di Igiene e Medicina Tropicale di Londra, Ecole Polytechnique Federale de Lausanne (Svizzera) e Plymouth Marjon University (Regno Unito).

Il dott. Almoosawi, ricercatore nel centro di ricerca Brain, Performance and Nutrition di Northumbria, ha spiegato: “Abbiamo scoperto come i tuoi geni, etnia e sesso determinano la probabilità che tu sia un tipo mattutino o serale.In età adulta, essendo associato un cronotipo serale con maggiore rischio di malattie cardiache e diabete di tipo 2, e questo può essere potenzialmente dovuto al comportamento alimentare più povero e alla dieta delle persone con cronotipo serale.La nostra revisione ha anche rilevato che le persone con  un controllo più povero del loro diabete hanno maggiori probabilità di essere tipi serali.

“La revisione ha messo in luce una profonda lacuna nella nostra comprensione di come  l’orologio biologico influenzi l’assunzione di cibo nei neonati, bambini e anziani, mentre la maggior parte dei bambini sincronizza il proprio orologio biologico con quello delle madri, quando raggiungono i sei anni di età, osserviamo che una grande percentuale inizia a mostrare segni di sviluppo di un cronotipo serale: se cambiamenti fisiologici, orari scolastici o programmi sociali determinano questo cambiamento, non lo sappiamo.

Il dott. Almoosawi ha aggiunto: “Negli adolescenti, scopriamo anche che il cronotipo serale è correlato a un comportamento alimentare errato e ad una dieta più scadente, che potrebbe avere importanti implicazioni per la salute nell’età adulta poiché la maggior parte delle abitudini alimentari si stabiliscono nell’adolescenza”.

Il team di revisione ha richiesto più studi nella popolazione generale che definiscono l’orologio biologico delle persone e come questo si rapporta a lungo termine alle loro abitudini alimentari e alla  salute.

La dott.ssa Leonidas G Karagounis della Nestlé Health Science, ha dichiarato: “Le prove scientifiche forniscono una comprensione più approfondita del rapporto tra cronotipo, dieta e salute cardiometabolica. In generale, studi trasversali suggeriscono che un cronotipo serale è associato a un minor consumo di frutta e verdura e una maggiore assunzione di bevande energetiche, bevande alcoliche, zuccherate e caffeinate, nonché un maggiore apporto energetico dal grasso.

“Ulteriori ricerche sui migliori metodi per valutare il cronotipo di un individuo e su come questo possa influenzare la sua salute cardiometabolica a lungo termine possono potenzialmente guidare lo sviluppo di strategie di promozione della salute volte a prevenire e curare le malattie croniche basate sul cronotipo di un individuo.”

###

La recensione, Chronotype: Implicazioni per gli studi epidemiologici sulla crono-nutrizione e sulla salute cardiometabolica , è ora disponibile nella rivista internazionale Advances in Nutrition .

 

Categorie:Ricerca

Con tag:,