Diritti e rovesci

Gestire il diabete di tipo 1 nel contesto della vita lavorativa: una questione di contenimento

design desk display eyewear

Per le persone con diabete di tipo 1, i compiti estesi coinvolti nell’autogestione del diabete hanno un impatto significativo sull’assistenza in generale e sulla qualità della vita. Membri della popolazione attiva con diabete di tipo 1 trascorrono un terzo del loro tempo al lavoro, ma poca attenzione è stata dedicata alle sfide specifiche per il bilanciamento della gestione del diabete e della vita lavorativa.

Il diabete è associato ad un aumento dell’assenteismo e del presentismo, così come il pensionamento per invalidità e un reddito inferiore. Questi risultati quantitativi sono corroborati da studi qualitativi che evidenziano alcune delle sfide poste dalla riconciliazione dell’autogestione del diabete con la vita lavorativa.

Questo studio qualitativo condotto dai ricercatori del Steno Diabetes Centre Copenhagen in Danimarca, espande una ricerca precedente esaminando il comportamento della malattia nella vita lavorativa usando il concetto di contenimento di Alonzo. Quaranta interviste approfondite su persone danesi con diabete di tipo 1 sono state condotte da maggio a dicembre 2016 e analizzate utilizzando il ragionamento abduttivo.

I ricercatori hanno scoperto che i lavoratori con diabete di tipo 1 vivono in tensione tra logiche concorrenti legate al diabete e alla vita lavorativa. Nello studio si riporta come la gestione del diabete possa essere articolata in una questione di contenimento, che si riferisce all’assemblaggio di pratiche e al lavoro mentale ed emotivo necessario per mantenere il diabete a livello di coinvolgimento laterale e conservando un coinvolgimento situazionale adeguato nella vita lavorativa.

La struttura di contenimento illumina e caratterizza la gestione del diabete nel contesto della vita lavorativa e rivela un carico nascosto di malattia trasportato dai lavoratori con diabete di tipo 1. Sono necessarie ulteriori ricerche per far progredire la teoria del contenimento.

Lo studio è pubblicato sulla rivista scientifica Social Science & Medicine di novembre 2018.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.