Mangiare

Nuove prove scientifiche suggeriscono che la frutta secca può aiutare a ridurre la risposta postprandiale dello zucchero nel sangue

REUS, Spagna, 11 dicembre 2018 Alcuni modelli dietetici, in particolare quelli ricchi di frutta e verdura, possono aiutare a ridurre il rischio di malattie croniche come il diabete e le patologie cardiovascolari. Nonostante le campagne e gli sforzi educativi, il consumo di frutta e verdura è inferiore a quello raccomandato dalle agenzie sanitarie.

Aumentare il consumo di frutta secca è un modo efficace per incorporare più frutta nella dieta. I frutti secchi hanno un indice glicemico da basso a moderato (GI) e dimostrano di migliorare il controllo della glicemia negli studi clinici e di ridurre il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 nelle analisi sulle popolazioni. Per questo motivo, i ricercatori hanno valutato l’effetto della combinazione di frutta secca con pane bianco, un cibo a base di carboidrati ad alto indice glicemico comunemente usato e il cibo di confronto standard utilizzato per gli studi GI.

Questo studio, pubblicato su Nutriion & Diabetes, ha studiato l’effetto sulle risposte di glucosio nel sangue di quattro frutti secchi (datteri, albicocche, uvetta e uva sultanina) se consumati da soli o se consumati con pane bianco . Dieci partecipanti sono stati inclusi nel processo. Ogni partecipante ha effettuato un totale di 15 pasti di studio composti da tre mangiate a base di pane bianco (pasto controllato) e 12 pasti a base di frutta secca (pasto di prova). Sono stati prelevati campioni di sangue da ciascun partecipante prima e dopo i 15 pasti di studio per valutare la risposta glicemica (variazioni della glicemia) ai pasti.

I risultati hanno mostrato che tutti e quattro i frutti secchi, quando consumati da soli, avevano un IG  basso o medio, inferiore a quello del pane bianco, un alimento ad alto indice glicemico. Inoltre, quando una mezza porzione di frutta secca è stata consumata con pane bianco, spostando metà del suoi carboidrato, la risposta di glucosio nel sangue è stata ridotta con tutti i pasti con un GI medio. Lo studio ha concluso che la frutta secca può abbassare il GI del pane bianco attraverso lo spostamento di carboidrati ad alto indice glicemico. Sono necessari studi randomizzati a lungo termine per confermare se la frutta secca può contribuire a miglioramenti sostenibili nel controllo del glucosio.

“I frutti secchi hanno un basso GI e bassi/medi livelli di glucosio post-prandiali quando sostituiscono i carboidrati più elevati di IG”, ha detto il dottor Cyril WC Kendall, ricercatore presso l’ Università di Toronto e investigatore principale di questa ricerca.

Questo studio è stato supportato dall’International Nut e Dried Fruit Council.

Categorie:Mangiare

Con tag:,