Complicanze varie/eventuali

Diabetico tipo 1 e vizi

Gli adulti diabetici tipo 1 fanno maggior uso di sostanze rispetto alla popolazione nel suo insieme

L’uso di sostanze come alcol, oppioidi e farmaci sedativi è maggiore tra gli adulti con diabete di tipo 1 rispetto alla popolazione generale degli Stati Uniti, secondo i risultati pubblicati in The Diabetes Educator.

“Una diagnosi di diabete di tipo 1 si verifica con maggiore frequenza nella tarda infanzia o nell’adolescenza, l’insorgenza tipica dell’inizio di un uso di sostanze”, hanno scritto Nicole Foster , MS , una biostatista del Jaeb Center for Health Research di Tampa, in Florida. “I dati giovanili suggeriscono che una diagnosi di diabete di tipo 1 può ritardare l’inizio dell’uso di sostanze nella prima adolescenza, ma alla fine della scuola superiore, quelli con diabete di tipo 1 hanno tassi di uso di sostanze più alti dei loro omologhi senza la patologia“.

Foster e colleghi hanno identificato 4.311 adulti dal TID Exchange con diabete di tipo 1 per almeno 1 anno e sono stati invitati via e-mail per completare un sondaggio relativo all’uso di sostanze basato sul test di screening, circa  l’impiego/consumo di alcol, fumo e sostanze e sul test di identificazione sull’abuso di alcol. Un totale di 936 individui ha partecipato (età media, 39 anni, 61% donne, età media alla diagnosi, 13 anni, intervallo, da 8 a 21 anni). I ricercatori hanno ottenuto dati demografici e clinici dai record TID Exchange.

Tra la coorte, il 18% ha riferito di utilizzare la nicotina nell’anno precedente, con il 5% che riferiva di aver fumato ogni giorno. Al contrario, il 55% ha riferito di non aver mai usato la nicotina”.

Il consumo di alcol nell’anno precedente è stato segnalato dal 79% della coorte, che è leggermente superiore rispetto alla popolazione generale, secondo i ricercatori.

Tra coloro che hanno riportato di aver bevuto alcolici, il 10% è stato classificato come “bevitore problematico”, ed è stato definito da un punteggio di otto o più sul test di identificazione disordinata con alcol. Binge drinking, definito come bere cinque o più drink al giorno per gli uomini e quattro o più per le donne, è stato segnalato dal 19% dei partecipanti.

“L’uso di alcol può influenzare il controllo glicemico compromettendo l’omeostasi del glucosio e i comportamenti di autogestione”, hanno scritto i ricercatori. “Quindi, il binge drinking, che si sta verificando in circa un quarto degli adulti con diabete di tipo 1, ha il potenziale di avere conseguenze negative sulla gestione del diabete e nei relativi esiti”.

Per quanto riguarda l’uso di altre sostanze, che includeva marijuana, oppioidi, sedativi e stimolanti, il 24% ha riferito di averne fatto uso nell’anno precedente. Secondo i ricercatori, questo era circa il 6% in più rispetto alla popolazione generale. La marijuana era la sostanza più comunemente usata (17,9%) con oppioidi (7%), sedativi (5%) e stimolanti (4%) a seguire.

“Questi dati sottolineano la necessità di indagare sull’uso regolare e intermittente di nicotina e sostanze psicoattive nei pazienti con diabete di tipo 1”, hanno scritto i ricercatori. “Sebbene l’uso pesante e problematico di qualsiasi sostanza possa aggravare gli effetti avversi del diabete di tipo 1, è necessario delineare l’impatto dell’uso moderato e occasionale di queste sostanze sulla gestione e sui risultati del diabete di tipo 1 per informare le raccomandazioni cliniche sul loro uso. “

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: