Reni

Verso la prevenzione della nefropatia diabetica?

Belova59 / Pixabay

Il danno al vaso sanguigno indotto dal diabete potrebbe essere prevenuto da un fattore di crescita, lo rileva lo studio

Gli scienziati hanno identificato un fattore di crescita trovato nei reni che potrebbe ridurre al minimo gli effetti provocati da ??diabete con danno dei vasi sanguigni.

Pubblicità e progresso

I risultati arrivano sulla scia dei recenti dati di Diabetes UK che hanno rivelato come quasi 4,6 milioni di persone a livello nazionale hanno il diabete di tipo 1 o di tipo 2. Accoppiato con il recente annuncio del Servizio Sanitario (NHS) il quale ha fatto evidenziato che le prescrizioni per la patologia diabetica costano al Regno Unito £ 1 miliardo l’anno, quest’ultima ricerca offre nuove speranze per prevenire una malattia sempre più diffusa .

La ricerca, condotta da esperti in malattie renali e scienze della salute traslazionale dall’Università di Bristol e finanziata dalla British Heart Foundation, si è concentrata su un gruppo di fattori di crescita classificati come VEGF o fattori di crescita vascolare endoteliale. Questi sono fattori di crescita prodotti dalle cellule che stimolano la formazione dei vasi sanguigni.

In salute, il sottotipo VEGFA svolge un ruolo fondamentale nel rene, assicurando che i vasi sanguigni possano filtrare e consentire così ai reni di rimuovere efficacemente i prodotti di scarto e il fluido in eccesso dal corpo, mantenendo al contempo altre sostanze vitali. Tuttavia, un eccesso di VEGFA può danneggiare i vasi sanguigni, causando la fuoriuscita di sostanze che dovrebbero essere trattenute, tale processo riduce la loro funzionalità e quindi aggrava la malattia.

“Volevamo sapere se potevamo proteggere i reni usando un altro fattore di crescita della stessa famiglia di proteine ??per bilanciare tale effetto”, spiega la dottoressa Rebecca Foster, della Translational Health Sciences dell’Università di Bristol, parte della Bristol Medical School.

I ricercatori sono stati in grado di esprimere questo altro sottotipo del fattore di crescita (VEGFC) nei reni di un modello murino come sviluppato dal diabete. I topi che esprimono VEGFC sono stati protetti dallo sviluppo della nefropatia diabetica.

Lo studio ha rilevato che il fattore di crescita VEGFC può controbilanciare gli effetti del VEGFA proteggendo i vasi sanguigni. In attesa di ulteriori ricerche, questi risultati potrebbero alla fine rivelarsi determinanti nel modo in cui i medici possono proteggere i diabetici dallo sviluppare la complicanza renale.

I risultati sono pubblicati oggi [20 dicembre] sulla rivista Diabetes.

“Ora abbiamo una migliore comprensione di come proteggere il filtraggio dei vasi sanguigni nel rene”, ha aggiunto il dottor Foster. “Il danno dei vasi sanguigni è un evento precoce nello sviluppo della malattia renale diabetica, attivando la via di segnalazione VEGFC, possiamo potenzialmente prevenire lo sviluppo della nefropatia diabetica.

“Il passo successivo è identificare la parte fondamentale del percorso VEGFC che porta a ridurre la perdita di vasi sanguigni, quindi è necessario dimostrare come questo aspetto possa essere attivato in modo selettivo per proteggere le persone dalla nefropatia diabetica”.

Il professor Metin Avkiran, direttore medico associato della British Heart Foundation, che ha finanziato la ricerca, ha dichiarato: “Nel Regno Unito, circa 4,6 milioni di persone vivono con il diabete. Il danno che questa condizione provoca ai nostri vasi sanguigni può causare la nefropatia diabetica , così come una vasta gamma di malattie cardiache e circolatorie. Un terzo degli adulti con diabete morirà da una di queste condizioni.

Categorie:Reni, Ricerca

Con tag:,