Mangiare

Altroché glicemia: dopo Natale colesterolo a pacchi!

Grandi quantità di ricco cibo natalizio  sembrano aumentare i livelli di colesterolo. Subito dopo la pausa natalizia, i livelli sono superiori del 20% rispetto all’estate. Così afferma un nuovo studio condotto da ricercatori del Dipartimento di Biochimica Clinica dell’Ospedale dell’Università di Copenaghen e del Dipartimento di Medicina Clinica dell’Università di Copenaghen.

Tutto quel burro e panna nel cibo natalizio fa aumentare i livelli di colesterolo più di quanto ritenuto fino ad ora. In un nuovo studio su 25.000 danesi, i ricercatori concludono che i livelli di colesterolo dopo le vacanze di Natale sono superiori del 20% rispetto a quelli dell’estate.

Quindi lo studio dei ricercatori dell’Ospedale universitario di Copenaghen e dell’Università di Copenaghen dimostra che il rischio di avere un colesterolo elevato è sei volte più alto dopo la pausa natalizia.

“Il nostro studio mostra forti indicazioni che i livelli di colesterolo sono influenzati dal cibo grasso consumato   quando festeggiamo il Natale e il capodanno. Il fatto che così tante persone hanno letture di colesterolo alte subito dopo le vacanze di Natale è molto sorprendente”, afferma Dr Anne Langsted, MD, che è uno degli autori dell’articolo.

Nove persone su dieci che hanno partecipato al cosiddetto studio di popolazione generale di Copenaghen vedevano aumentato il colesterolo dopo Natale. Le persone che hanno già il colesterolo alto dovrebbero forse essere ancora più attenti a tali livelli durante le vacanze di Natale.

“Per gli individui, questo potrebbe significare che se le loro letture di colesterolo sono alte subito dopo Natale, si deve prendere in considerazione un altro test  più avanti nell’anno”, dice un altro degli autori dell’articolo, Dr. Signe Vedel-Krogh, MD

“In ogni caso, c’è un rischio maggiore di scoprire di avere un livello elevato di colesterolo se si va dal medico e si fa testare il colesterolo subito dopo Natale. È importante essere consapevoli di questo, sia per i medici che curano il colesterolo alto che per quanti desiderano  mantenere bassi i livelli di colesterolo “, conclude.

L’articolo “Le vacanze di Natale sono seguite immediatamente da un periodo di ipercolesterolemia” è stato appena pubblicato sulla rivista internazionale Atherosclerosis.

Categorie:Mangiare

Con tag: