Mangiare e bere

Malattie attraverso i decenni – ecco cosa cercare nei tuoi 40, 60, 80 anni e oltre

Molte malattie si sviluppano e diventano più probabili man mano che invecchiamo. Ecco alcune delle condizioni più comuni e in che modo puoi ridurre il rischio di ottenerle mentre passi a un nuovo decennio.

A 40 anni

Il mantenimento di un peso sano può ridurre il rischio di sviluppare l’artrite, malattia coronarica, e altre condizioni comuni e correlate, ivi incluse mal di schiena, il diabete di tipo 2, ictus, e molti tipi di cancro. Ma quasi un terzo degli australiani su 40 sono obesi e uno su cinque ha già l’artrite.

Pubblicità e progresso

Dall’età di 45 anni (o 35 anni per gli aborigeni e gli isolani dello Stretto di Torres), i controlli per salute del cuore sono raccomandati obde valutare i fattori di rischio e avviare un piano per migliorare la salute cardiovascolare. Questo può comprendere cambiare la dieta , ridurre l’assunzione di alcol, aumentare l’attività fisica e migliorare il benessere.

I controlli per identificare il rischio di diabete di tipo 2 sono raccomandati ogni tre anni a partire dai 40 anni (o dai 18 anni per gli aborigeni e gli isolani dello stretto di Torres).

Se non si hanno già sintomi di artrite o se sono lievi, questo decennio rappresenta la possibilità di ridurre il rischio che la malattia progredisca. Concentrati sui fattori gestibili, come la perdita di peso in eccesso, ma anche sul miglioramento della forza muscolare. Questo può anche aiutare a prevenire o ritardare la sarcopenia, che è il declino del tessuto muscolare scheletrico con l’invecchiamento e il mal di schiena.

La maggior parte delle persone comincerà a sperimentare un declino della vista correlato all’età a 40 anni, con difficoltà a vedere da vicino e difficoltà ad adattarsi all’illuminazione e all’abbagliamento. Un controllo oculare basale è raccomandato dai 40 anni.

Nei tuoi 50 anni

Nei tuoi 50 anni, le principali malattie dell’occhio diventano più comuni. Tra gli australiani di età pari o superiore a 55 anni, la degenerazione maculare legata all’età, la cataratta, le patologie oculari legate al diabete e il glaucoma rappresentano oltre l’80% dei fattori che portano alla perdita della vista .

Una serie di screening sanitari è raccomandata quando le persone compiono 50 anni. Queste misure preventive possono aiutare a individuare precocemente condizioni gravi e ottimizzare le scelte e la prognosi del trattamento. Si consigliano valutazioni oculistiche complete ogni uno o due anni per garantire che vengano rilevati segnali di avvertimento e che la visione possa essere salvata.

Programmi nazionali di screening del cancro per gli australiani di età compresa tra 50 e 74 anni sono disponibili ogni due anni per tumore dell’intestino e della mammella .

Per lo screening del cancro intestinale, agli australiani più anziani viene inviato un test per posta che possono fare a casa. Se il test è positivo, la persona viene in genere inviata per una colonscopia, una procedura in cui una telecamera e una luce cercano anomalie dell’intestino.

Nel 2016, l’8% delle persone sottoposte a screening ha avuto un risultato positivo. Di coloro che sono stati sottoposti a colonscopia, 1 su 26 è stato diagnosticato con carcinoma intestinale confermato o sospetto e uno su nove è stato diagnosticato con adenoma. Questi sono potenziali precursori del cancro intestinale che possono essere rimossi per ridurre il rischio futuro.

Per controllare il cancro al seno, le donne sono incoraggiate a partecipare al programma nazionale di screening mammografico. Più della metà (59%) di tutti i tumori al seno rilevati attraverso il programma sono piccoli (inferiori o uguali a 15 mm) e sono più facili da trattare (e hanno tassi di sopravvivenza migliori) rispetto ai tumori più avanzati.

Nei tuoi 60 anni

Cardiopatia coronarica, broncopneumopatia cronica ostruttiva (una malattia dei polmoni che rende difficile la respirazione) e il cancro del polmone portano il più grande carico di malattia per le persone di 60 anni.

Se sei un fumatore, smettere è il modo migliore per migliorare sia la salute dei polmoni che del cuore. L’utilizzo di metodi basati sull’evidenza per smettere con i consigli di un operatore sanitario o di un servizio di supporto migliorerà notevolmente le tue possibilità di successo.

L’accumulo di placche nelle pareti delle arterie da parte di grassi, colesterolo e altre sostanze (aterosclerosi) può verificarsi a partire da un’età più giovane. Ma l’indurimento di queste placche e il restringimento delle arterie, che aumenta notevolmente il rischio di malattie cardiache e ictus, è più probabile si verifichi a partire dai 65 anni di età.

L’esercizio protegge dall’aterosclerosi e la ricerca mostra costantemente che qualsiasi attività fisica è meglio di niente quando si tratta di salute del cuore. Se non sei attualmente attivo, accumula gradualmente i 30 minuti raccomandati di esercizio a intensità moderata per la maggior parte, preferibilmente tutti i giorni.

Altri fattori di rischio potenzialmente modificabili per l’ictus includono l’ipertensione , una dieta ricca di grassi, il consumo di alcol e il fumo.

I tuoi 60 anni sono anche un decennio comune per gli interventi chirurgici, tra cui protesi articolari e chirurgia della cataratta. Le sostituzioni congiunte sono in genere di grande successo, ma non sono una soluzione appropriata per tutti e non sono prive di rischi. Dopo una sostituzione dell’articolazione, beneficerai della fisioterapia, dell’esercizio fisico e del mantenimento di un peso sano.

Il trattamento per la cataratta è rimuovere chirurgicamente la lente torbida. La chirurgia della cataratta è la chirurgia elettiva più comune in tutto il mondo, con tassi di complicanze molto bassi e fornisce il ripristino immediato della vista persa.

Nei tuoi 70 anni

Molte delle condizioni sopra menzionate sono ancora comuni in questo decennio. È anche un buon momento per considerare il rischio di cadute. Quattro persone su dieci nei loro anni ’70 avranno una caduta e questa può portare a fratture, ricoveri, invalidità e lesioni.

L’osteoporosi è una delle cause delle cadute. Si verifica più comunemente nelle donne in post-menopausa, ma quasi un quarto delle persone con osteoporosi sono uomini. L’osteoporosi è spesso conosciuta come una malattia silenziosa perché di solito non ci sono sintomi fino a quando si verifica una frattura. L’esercizio e la dieta, compresi calcio e vitamina D, sono importanti per la salute delle ossa.

Le persone anziane sono anche vulnerabili alle condizioni di salute mentale a causa di una combinazione di ridotta funzione cognitiva, limitazioni della salute fisica, isolamento sociale, solitudine, indipendenza ridotta, fragilità, mobilità ridotta, disabilità e condizioni di vita.

Nei tuoi anni 80 e oltre

La demenza è la seconda condizione cronica più comune per gli australiani negli anni ’80, dopo la malattia coronarica – ed è la più comune per le persone di età pari o superiore a 95 anni .

Molte persone pensano che la demenza sia una parte normale del processo di invecchiamento, ma circa un terzo dei casi di demenza potrebbe essere prevenuto riducendo  fattori di  come l’ipertensione e l’obesità a metà della vita.

La diagnosi precoce è importante per pianificare in modo efficace e avviare opzioni terapeutiche appropriate che aiutino le persone a vivere bene con la demenza. Ma la demenza rimane sottodiagnosticata.

Circa il 70% degli australiani di età pari o superiore a 85 anni ha cinque o più malattie croniche e prende più farmaci per gestire queste condizioni. Una gestione efficace del farmaco è fondamentale per le persone che vivono in condizioni multiple perché i farmaci per una condizione possono esacerbare i sintomi di una diversa condizione coesistente.