Mangiare

Le fibre e le proteine svolgono un ruolo importante nel controllo glicemico del diabete tipo 1

L’aumento dell’ingestione di fibre alimentari può aiutare gli adulti con diabete di tipo 1 a ridurre i livelli di glucosio nel sangue, e l’uso di proteine ??come sostituto di altri macronutrienti può ridurre le escursioni glicemiche, secondo i risultati pubblicati su Diabetic Medicine.

“L’assunzione di alimenti svolge un ruolo importante nel controllo glicemico delle persone con diabete di tipo 1. La prova attuale in questo campo è, tuttavia, un po’ mista; ad esempio, le analisi spesso non sono adattate per l’assunzione di fibre “, hanno scritto Per-Henrik Groop, MD, DMSc, professore di nefrologia presso l’Università di Helsinki in Finlandia. “Inoltre, in condizioni isoenergetiche, un aumento dell’assunzione di un macronutriente è accompagnato da una diminuzione dell’assunzione di un altro macronutriente/i.”

Groop e colleghi hanno condotto uno studio osservazionale cross-section utilizzando i dati dello studio finlandese sulla nefropatia diabetica. Un totale di 1.000 partecipanti con diabete di tipo 1 (58% donne, età media, 47 anni, media HbA1c, 7,9%) sono stati inclusi nell’analisi. L’assunzione dietetica è stata misurata tramite questionari, inclusi due record alimentari di 3 giorni, che sono stati completati a distanza di almeno 2 mesi. Sono state anche raccolte le misure auto-riferite di attività fisica, dosaggio d’insulina e glicemia auto-monitorata.

I ricercatori hanno scoperto che la concentrazione media di glucosio nel sangue era negativamente associata all’assunzione di fibre, carboidrati, acidi grassi polinsaturi e proteine, mentre le associazioni positive sono state trovate con grassi totali, acidi grassi saturi e acidi grassi monoinsaturi. Il consumo di fibre, in particolare, ha avuto un significativo effetto di riduzione del glucosio nel sangue (beta = -0.428, 95% CI, -0.624 a -0.0231). Consumo di carboidrati (beta = 0,011, IC 95%, 0,002-0,02), alcol (beta = 0,013, IC 95%, 0,003-0,023) e acidi grassi monosostituiti (beta = 0,012, IC 95%, 0,001-0,023) aumento del sangue variabilità del glucosio.

È stato anche esaminato l’effetto delle sostituzioni dei macronutrienti sulla variabilità della glicemia. I livelli di glucosio ematico erano più alti quando i grassi venivano consumati al posto delle proteine ??(beta = 0,023, IC 95%, 0,009-0,037) e quando gli acidi grassi saturi sostituivano i monoinsaturi (beta = 0,027, 95% CI, da -0,011 a 0,64) o grassi polinsaturi acidi (beta = 0,034; IC 95%, 0,008-0,063). Tuttavia, i ricercatori hanno notato che questi risultati sono stati mediati quando l’assunzione di fibre veniva incorporata. Al contrario, sostituzione di carboidrati (beta = -0.026, IC 95%, -0.04 a -0.013), grassi (beta = -0.018, IC 95%, -0.033 a -0.004) o alcol (beta = -0.026, 95% CI, Da -0.045 a -0.006) con l’assunzione di proteine ??aumentata ha portato ad una minore variabilità della glicemia.

“L’assunzione di fibre era l’unica variabile dietetica associata a concentrazioni medie inferiori di SMBG. I meccanismi suggeriti attraverso cui si pensa che la fibra alimentare eserciti i suoi effetti riducenti la glicemia comprendono, ma non possono essere limitati a, svuotamento gastrico ritardato, ridotta accessibilità di a-amilasi ai suoi substrati come risultato dell’aumento indotto dalla fibra della viscosità della massa di cibo parzialmente digerita e l’aumento della sensibilità all’insulina correlata alla produzione di acidi grassi a catena corta da parte del microbiota intestinale “, hanno scritto i ricercatori. “È interessante notare che l’assunzione di fibre mediane autoriferite nel presente studio è scesa al di sotto delle raccomandazioni alimentari finlandesi, suggerendo che l’aumento nell’assunzione di fibre potrebbe essere vantaggiosa in questa popolazione.”

Divulgazione: Groop riferisce che ha ricevuto borse di ricerca da Eli Lilly e Roche, ed è un membro del consiglio consultivo per Abbvie, AstraZeneca, Boehringer Ingelheim, Cebix, Eli Lilly, Janssen, MSD, Medscape, Novartis, Novo Nordisk e Sanofi. Si prega di consultare lo studio per tutte le informazioni finanziarie rilevanti di tutti gli altri autori. 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.