Mangiare

I modi per inserire la pasta nella tua dieta

Chi non brama una grande ciotola di spaghetti ogni tanto? Ma poi arriva la domanda su come adattarlo a un piano di dieta intelligente.

La risposta è il controllo delle porzioni.

In media, una tazza di pasta cotta ha tra 180 e 220 calorie. Ma quel numero può cambiare a seconda di quanto tempo lo si cucina: più acqua assorbe, meno calorie si ha per misura. Inoltre, è molto probabile che tu stia mettendo più di una tazza di pasta nella tua ciotola per la cena, e hai quasi una certezza che le porzioni del ristorante sono tre volte più grandi di quelle che servono.

Per contare con precisione quando stai cucinando a casa, soppesa la pasta e conta 100 calorie per ogni 30 grammi che stai mangiando. (Scegli la pasta integrale per i suoi nutrienti.) A seconda di cosa aggiungerai ad essa, puoi generalmente avere 80/100 grammi, che formerà un pasto rimpinzante. (Assicurati di prendere nota di quale sia la quantità di pasta che assomiglia al momento della cottura in modo da sapere quanto mangiarne una volta che ti trovi davanti a un super piatto al ristorante.)

La regola chiave, casa e fuori, è di mantenere i piatti di pasta leggeri. Salta salse fatte con burro, panna e grandi quantità di formaggio a favore di salse di pomodoro. Metà del pomodoro ciliegino, erbe tritate e un filo d’olio d’oliva sono opzioni intelligenti. Se hai più tempo, aggiungi verdure al vapore come i broccoli.

Un altro modo per allungare una porzione di pasta è aggiungere una quantità uguale di spirali vegetali fatte con lo strumento da cucina chiamato spiralizzatore. Carote, zucchine sono alternative a basso contenuto calorico da provare.

È ancora possibile ottenere sapore dal formaggio piccante cospargendo un cucchiaio di parmigiano grattugiato sul vostro piatto di pasta. Ha solo 22 calorie e, aggiungendolo dopo che il piatto è pronto, il suo sapore non si perde tra gli altri ingredienti.

Categorie:Mangiare

Con tag: