Equilibrio

Le attività “significative” possono indicare una vecchiaia più sana

Gli adulti più anziani che trovano un significato nelle loro attività quotidiane possono rimanere in buona salute mentre invecchiano, suggerisce un nuovo studio.

I ricercatori hanno scoperto che quando gli adulti di mezza età e gli anziani ritenevano che le loro giornate avessero attività significative, tendevano a riportare una salute e un benessere migliori quattro anni dopo.

Pubblicità e progresso

Non solo erano meno propensi a sviluppare condizioni di salute fisica o dolore cronico rispetto ad altre persone, erano anche più fisicamente attivi e con meno probabilità di essere depressi.

I risultati non dimostrano che coltivare attività significative renderà una persona più sana, ha detto il ricercatore capo Andrew Steptoe, professore all’University College di Londra, in Inghilterra.

“Ma”, ha detto, “pensiamo che esista una relazione a doppio senso tra le nostre esperienze e la vita che sembra utile. Le persone che sono socialmente impegnate e in salute possono valutare le loro attività come più significative, mentre allo stesso tempo questo senso di significato può contribuire a un maggiore coinvolgimento, una migliore salute mentale, meno solitudine e così via. ”

La linea di fondo, ha aggiunto Steptoe, è che “sembra ragionevole pensare a come aggiungere attività utili alle nostre vite”.

E qual’è, esattamente, la definizione di “utile”? Questo è negli occhi di chi guarda, ha detto.

Ai partecipanti al suo studio è stato semplicemente chiesto di valutare, in una scala da 1 a 10, la misura in cui ritenevano che le loro attività quotidiane fossero utili.

“Le cose che danno un significato alla vita delle persone sono estremamente variabili”, ha detto Steptoe. “Non deve essere un grande progetto: per alcune persone, cose come fare escursioni in campagna, cantare in un coro locale, o badare ai nipoti, forniranno un forte senso di vivere una vita degna di essere vissuta”.

I risultati sono stati pubblicati online il 7 gennaio negli Atti della National Academy of Sciences. Si basano su circa 7.300 adulti, di età compresa tra i 50 e i 90 anni, nel Regno Unito.

I partecipanti allo studio hanno risposto a sondaggi sulla loro salute e stile di vita, e sono stati sottoposti a test di salute oggettivi che hanno misurato i loro livelli di colesterolo , velocità di camminata e forza della mano, tra le altre cose.

Complessivamente, maggiore è il significato che le persone hanno visto nelle loro vite, migliore è la loro salute fisica e mentale all’inizio e quattro anni dopo. I ricercatori hanno scoperto che le probabilità di sviluppare una nuova malattia, depressione, dolore cronico o una disabilità intinta come valori “meritevoli” sono cambiate.

Certamente, le persone che sono in buona salute , o hanno redditi alti o più istruzione, possono essere più propense a vedere le loro attività quotidiane come meritevoli. Ma Steptoe ha detto che la sua squadra ha preso in considerazione le altre variabili chiave – e c’era ancora una connessione tra vedere la vita come significativa e avere una salute migliore quattro anni dopo.

Inoltre, ha osservato, le persone con un punteggio elevato sulla scala “utile” avevano più probabilità di apportare cambiamenti nello stile di vita positivo in quei quattro anni, come iniziare una routine di allenamento o mangiare più frutta e verdura.

James Maddux è uno studioso presso il Centro per l’Avanzamento del Benessere, alla George Mason University di Fairfax, in Virginia.

Maddux ha dichiarato di non essere sorpreso dai risultati, dal momento che supportano le connessioni viste in altri studi: quanto più le persone hanno un senso nella loro vita, più sono sani.

Perché dovrebbe essere? La personalità entra qui nel ritratto , egli crede.

Le persone che “vedono naturalmente il bene, anche nelle piccole cose quotidiane”, sono suscettibili di adottare misure che supportano il loro benessere fisico e mentale, dall’esercizio al mangiare bene al trascorrere del tempo di qualità con la famiglia e gli amici, ha detto Maddux. .

Ma anche se la personalità ha una grande componente genetica, ciò non significa che le persone con una disposizione meno solare sono condannate. Se stai urlando sul divano, “il primo passo è scendere dal divano”, afferma.

Pensa a quali cose nella vita sono veramente importanti per te, ha suggerito Maddux, che si tratti di famiglia, amici, attività creative, volontariato o coinvolgimento in un problema politico. E poi scegli quelle cose anziché le maratone di Netflix.

“Cerca di trascorrere del tempo, ogni giorno, facendo qualcosa che riflette chi sei”, ha detto Maddux.

Categorie:Equilibrio

Con tag:,