Ricerca

I nostri corpi potrebbero curarsi dal diabete in futuro

CELLULE FLESSIBILI: Le cellule ordinarie non sono statiche e predeterminate, come si credeva in precedenza. Possono cambiare identità e funzione. Questa scoperta potrebbe fornire un approccio per nuovi tipi di trattamenti in futuro. Foto: Luiza Ghila

Il diabete è causato dall’incapacità delle cellule insuliniche danneggiate o inesistenti di produrre insulina, un ormone necessario per regolare i livelli di zucchero nel sangue. Molti pazienti diabetici fanno iniezioni d’insulina per regolare questi livelli.

In collaborazione con altri ricercatori a livello internazionale, quelli dell’Università di Bergen hanno scoperto che le cellule del glucagone, che lo producono nel pancreas, possono cambiare identità e adattarsi in modo tale da svolgere il lavoro per le cellule di insulina danneggiate o mancanti vicine.

“Probabilmente stiamo affrontando l’inizio di una forma totalmente nuova di trattamento per il diabete, in cui l’organismo può produrre la propria insulina, con qualche aiuto in start-up”, dice la ricercatrice Luiza Ghila al Raeder Research Lab, Dipartimento di Scienze Cliniche, Università di Bergen (UiB).

Luiza Ghila sta conducendo ricerche sulle cellule flessibili per curare il diabete.

Le cellule possono cambiare identità

I ricercatori hanno scoperto che solo il 2% circa delle cellule vicine nel pancreas potrebbe cambiare identità. Tuttavia, l’importo di un tale evento rende i ricercatori ottimisti sui potenziali nuovi approcci terapeutici.

Per la prima volta nella storia, i ricercatori sono stati in grado di descrivere i meccanismi alla base del processo di identità cellulare. Si scopre che questo non è un processo passivo, ma è il risultato di segnali provenienti dalle celle circostanti. Nello studio, i ricercatori sono stati in grado di aumentare il numero di cellule produttrici di insulina al 5%, utilizzando un farmaco che ha influenzato il processo di segnalazione intercellulare. Finora, i risultati sono stati mostrati solo in modelli animali.

“Se acquisiamo una maggiore conoscenza dei meccanismi alla base di questa flessibilità cellulare, allora potremmo essere in grado di controllare il processo e modificare l’identità di più cellule in modo da produrre più insulina”, spiega Ghila.

Possibile nuovo trattamento contro la morte cellulare

Secondo i ricercatori, le nuove scoperte non sono solo buone notizie per il trattamento del diabete tipo 1.

“La capacità delle cellule di cambiare identità e funzione può essere una scoperta decisiva nel trattamento di altre malattie causate dalla morte cellulare, come il morbo di Alzheimer e il danno cellulare dovuto ad attacchi di cuore”, dice Luiza Ghila.

Fatti: il pancreas

  • Ci sono tre diversi tipi di cellule nel pancreas: alfa-cellule, beta-cellule e cellule delta. Questi producono diversi tipi di ormoni per la regolazione della glicemia.
  • Le cellule creano cluster. Le cellule alfa producono glucagone, che aumenta i livelli di zucchero nel sangue. Le beta-cellule producono insulina, che diminuisce i livelli di glucagone. Le cellule delta producono la somatostatina, che controlla la regolazione delle cellule alfa e beta.
  • Le persone con diabete hanno una funzione beta-cellulare danneggiata, e quindi hanno livelli elevati costanti di zucchero nel sangue.

Categorie:Ricerca

Con tag:,,