varie

Indossare il cappotto in casa ti farà sentire più freddo fuori?

Certo potresti essere caldo ora, ma che ne dici fuori?

Se hai mai dovuto lavorare in un ufficio spogliatoio, in un magazzino o in un’aula, probabilmente sei rimasto tentato di tenere il cappotto dentro. E probabilmente sei stato anche sconsigliato dal farlo perché non ne avresti “sentito il beneficio” quando sei uscito all’aperto. Questo potrebbe sembrare contro intuitivo. Se hai già freddo, sicuramente dovresti fare tutto il possibile per mantenere il calore? Risulta che le cose non sono così semplici. Per capire cosa sta realmente succedendo, dobbiamo sapere un po’ sul perché ci sentiamo davvero freddi.

Il tuo corpo è coperto da piccoli sensori di temperatura noti come recettori sensibili al freddo, situati su fibre nervose specializzate nella pelle. Quando la temperatura scende, questi recettori iniziano a segnalare al cervello, in effetti codificando la temperatura nel nervo. Questi recettori del freddo sono talvolta chiamati recettori del mentolo perché rispondono anche al mentolo chimico, che dà una sensazione di freschezza quando viene applicato sulla pelle.

Poiché queste fibre nervose sono distribuite in tutto il corpo, entrano nel sistema nervoso centrale a diversi livelli. I recettori sulle braccia, sul tronco, sulle gambe o sulle spalle si collegano ai neuroni del midollo spinale, mentre quelli sul viso, sulla testa o bocca si collegano direttamente al tronco cerebrale. Ma poiché i nervi conducono i loro  così rapidamente, la distanza dalla parte fredda del corpo al cervello ha poco effetto sulla rapidità con cui rileviamo il freddo.

I segnali viaggiano verso un custode multisensoriale nel centro del cervello, chiamato talamo. Dal talamo, i segnali passano alla corteccia somatosensoriale, ed è ciò che crea la sensazione e la consapevolezza di sentire freddo. Da questo, il cervello può elaborare sia la posizione del punto freddo sulla superficie del corpo, sia in una certa misura quanto sia effettivamente freddo. A temperature estreme, calde o fredde, si avverte anche dolore a causa di danni alla pelle.

Quando esci (o in qualsiasi punto sia più freddo di dove sei appena stato), il tuo sistema nervoso rileva la temperatura attraverso la pelle esposta, in particolare il viso. Indossare un cappotto al chiuso può aumentare la temperatura media della pelle, comprese le parti esposte. Quindi, quando esci, l’aria si sentirà più fredda, in particolare sulla pelle esposta, di quanto non avrebbe fatto altrimenti poiché la differenza di temperatura è ora maggiore.

Il tuo cappotto isolerà il tuo corpo da questo calo di temperatura, ma non dalla tua faccia. Questa sensazione si accentuerebbe ulteriormente se indossassi il cappotto in casa facendoti sudare, il che raffredda la pelle esposta più rapidamente.

Tuttavia, una volta superato il senso iniziale di freddezza, il tuo cappotto farà comunque il suo lavoro e ne sentirai il beneficio. Il tuo corpo è molto efficace nel mantenere la sua temperatura interna di 37 ? a meno che tu non sia malato o provi temperature estreme. Anche se ti senti più freddo quando esci per la prima volta, il tuo cappotto aiuterà a ridurre la perdita di calore del tuo corpo e renderà più facile mantenere la temperatura corporea (oltre a tenere l’aria fredda lontana dalla pelle).

Riscaldamento

Indipendentemente dal fatto che indossi il cappotto quando esci, il tuo corpo ha un modo efficace per provare a riscaldarsi. Mentre viaggiano verso il cervello, i segnali dei tuoi recettori sensibili al freddo passano anche all’ipotalamo, una complessa raccolta di cellule nervose alla base del cervello, l’amigdala e altri centri al di sotto dell’ipotalamo, nel tronco cerebrale. L’ipotalamo controlla la nostra risposta alla temperatura (tra le altre cose) e l’amigdala coinvolge le nostre emozioni.

Quando i segnali attivano questi centri, il tuo corpo cercherà di aumentare la temperatura, in particolare l’interna, mediante un sistema coordinato di brividi, allontanando il sangue dalla pelle e aumentando la frequenza cardiaca e la respirazione per aumentare la circolazione e l’ossigeno e i nutrienti forniti. Attraverso questa risposta multiorgano, il corpo conserva il calore prevenendo la perdita di calore attraverso la pelle e lo genera attraverso l’attività muscolare e alcune reazioni biochimiche.

Ciò significa che tecnicamente dovresti essere in grado di perdere peso essendo freddo poiché il corpo è quindi costretto a generare più calore. Ma non raccomanderemmo di uscire in inverno senza il cappotto come tecnica per perdere peso. È vero che l’obesità può ridurre l’aspettativa di vita, ma anche il freddo estremo e molto più efficacemente.

Categorie:varie

Con tag:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.