varie

Lo zar della sanità italiana incolpa le dimissioni il governo “anti-scienza”

(Associated Press) – Noi popolo USA abbiamo quota parte delle nostre responsabilità nell’avere generato un sistema “pornagrafico”, fatto di esagerazioni in ogni campo (cibo,stile di vita, consumismo), ma a quanto pare voi italiani ci state superando, e non solo a bowling.

Il presidente dell’organizzazione nazionale italiana di ricerca sulla salute ha dichiarato di essere stato costretto a dimettersi a causa delle politiche “anti-scientifiche” del governo populista che regge il paese, compresi gli sforzi per minare la fiducia nelle vitali vaccinazioni.

Il professor Walter Ricciardi Presidente dimissionario dell’Istituto nazionale di sanità (ISS) ha detto che l’avversione a una politica basata sull’evidenza tra la coalizione della Lega di estrema destra e il Movimento a cinque stelle anti-establishment (M5S) mette a rischio la salute pubblica.

“I rappresentanti del governo hanno appoggiato posizioni non scientifiche o francamente antiscientifiche su molte questioni”, ha detto in un’intervista al quotidiano Corriere della Sera.

“E ‘chiaro quando il vice primo ministro dice che lui, come padre, crede che ci sono troppi vaccini obbligatori, inutili e pericolosi, e non è solo non scientifico, è anti-scientifico”, ha detto in riferimento al capo della Lega Matteo Salvini.

Nel 2017 il governo di centro-sinistra italiano ha reso obbligatorio per i bambini in età prescolare di essere vaccinati contro 10 malattie, tra cui il morbillo, il tetano e la poliomelite.

Il Movimento a cinque stelle, all’epoca forza di opposizione, guidò l’attacco contro la legge, dicendo che era un regalo per le compagnie farmaceutiche , mentre la Lega giocava con affermazioni screditate che le vaccinazioni possono causare l’autismo. Le parti hanno preso il potere l’anno scorso formando un governo di coalizione.

Nell’intervista Ricciardi ha elencato una vasta gamma di aree in cui ha accusato i responsabili politici del governo di ignorare i fatti.

“Dicendo ripetutamente che i migranti portano malattie è infondato e … le forze (l’istituto) si autocensurano per non contraddire la linea politica”, ha detto.

Ricciardi ha affermato che l’insistenza del governo sul fatto che gli impianti di termovalorizzazione fossero obsoleti era “insensata” e come una legge che facilita le restrizioni sull’uso dei terreni contaminati in agricoltura è “una decisione presa senza valutare l’impatto sulla salute”.

“Eppure queste sono questioni decisive per la salute pubblica”, ha affermato.

“Tutto ciò mi ricorda la raccomandazione di Donald Trump all’Istituto nazionale di salute statunitense di non usare più il termine” evidence-based “.

“È un approccio adottato dai populisti, che hanno grandi difficoltà ad interagire con la scienza”, ha aggiunto Ricciardi.

La spinta vaccinale del 2017 è stata adottata per contrastare la riduzione del numero di persone vaccinate che avevano ottenuto una copertura inferiore al limite del 95% raccomandato dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

A dicembre la coalizione scioccò la comunità scientifica italiana licenziando l’intero Consiglio Superiore della Sanità, un comitato di esperti tecnici e scientifici che consigliano il governo sulla politica sanitaria.

Categorie:varie

Con tag:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.