Vivo col Diabete

Danimarca: Il diabete di tipo 1 è associato a prestazioni peggiori a scuola da parte dei bambini?

* articoli come questo saranno prossimamente accessibili a pagamento per consentirci di rientrare nei costi gestionali del blog e degli eventi dallo stesso organizzati.

Questo studio osservazionale ha confrontato i punteggi dei test standardizzati in lettura e matematica per oltre 630.000 bambini delle scuole pubbliche danesi con e senza diabete di tipo 1. I ricercatori non hanno riscontrato differenze significative nei punteggi di lettura e di matematica tra i gruppi di bambini che frequentavano il secondo, il terzo, il quarto, il sesto e l’ottavo grado in Danimarca. I risultati potrebbero non essere applicabili ad altri paesi.

Il diabete di tipo 1 è stato associato a malattie cardiovascolari e complicazioni tardive quali retinopatia e nefropatia. Tuttavia, non è chiaro se esista un’associazione tra diabete di tipo 1 e rendimento scolastico nei bambini.

Tra gli scolari della scuola pubblica danese, non vi è stata alcuna differenza significativa nella lettura standardizzata e nei punteggi dei test di matematica dei bambini con diabete di tipo 1 rispetto ai punteggi dei test dei bambini senza diabete.

Lo studio è pubblicato su JAMA del 5 febbraio 2019.

I bambini delle scuole pubbliche danesi con e senza diabete di tipo 1 hanno eseguito lo stesso test di lettura e matematica standardizzato, con differenze di punteggio minori osservate solo nei bambini con un HbA1c di almeno 8,6%, secondo i risultati pubblicati in JAMA.

“Non è chiaro se i livelli di glicemia cronicamente elevati – e fluttuanti – comuni nel diabete di tipo 1 influenzino la performance scolastica nei bambini“, ci ha detto Niels Skipper, PhD, professore associato nel dipartimento di economia aziendale dell’Università di Aarhus, Danimarca“In questo studio, abbiamo utilizzato dati nazionali su tutti i bambini danesi iscritti nelle scuole pubbliche. Con questo grande materiale informativo, non abbiamo riscontrato differenze nei punteggi dei test confrontando i bambini con diabete con quelli senza diabete “.

In uno studio sul registro retrospettivo basato sulla popolazione, i ricercatori hanno analizzato i punteggi dei test da 608.655 bambini di seconda e terza media che frequentano scuole pubbliche danesi i quali hanno effettuato almeno un test standardizzato tra il 2011 e il 2015 (età media, 10 anni, 51% ragazzi). Gli studenti sono stati identificati tramite Statistics Denmark e collegati con informazioni di base dai registri amministrativi. Il database DanDiabKids è stato utilizzato per identificare i bambini diabetici che hanno effettuato almeno un test (n = 1.878, durata media del diabete, 4,5 anni) e i loro livelli annuali di HbA1c. L’esito primario era la lettura in gruppo ei punteggi dei test di matematica (i punteggi variavano da 1 a 100 sia per la lettura che per la matematica). I ricercatori hanno utilizzato modelli di regressione lineare per stimare la relazione tra stato del diabete e punteggi dei test.

Confronto tra studenti e fratelli

I ricercatori hanno identificato 1.037.006 punteggi dei test di lettura e 524.764 punteggi dei test di matematica, tra cui 4.234 punteggi dei test per i bambini con diabete. I bambini con diabete hanno più probabilità di perdere un test rispetto ai bambini senza diabete (6,3% vs 3,8%, differenza, 2,5 punti percentuali, IC 95%, 1,8-3,2).

Il punteggio complessivo del test è stato di 56,11 e non è stata osservata alcuna differenza statisticamente significativa nei punteggi del test confrontando i bambini con vs senza diabete (media, 56,56 vs. 56,11, differenza, 0,45, IC 95%, da -0,31 a 1,22). La differenza è scesa a 0,24 dopo l’aggiustamento per gli effetti di livello, argomento e anno specifico (IC 95%, da -0,9 a 1,39).

In un’analisi caso-fratello, i ricercatori hanno identificato 2.966 punteggi dei test di bambini con diabete (1.257 bambini) e 4.378 punteggi dei test di fratelli senza diabete (1.606 bambini), e di nuovo non hanno osservato differenze tra i gruppi nei punteggi dei test.

Influenza di HbA1c

Confrontando i bambini con diabete con bambini senza diabete, i ricercatori hanno scoperto che avere un HbA1c di almeno il 7,5% era associato a punteggi più bassi del test (media 53,84 vs. 56,11, differenza, -2,26, IC 95%, da -3,27 a -1,26); tuttavia, l’associazione non si è mantenuta dopo l’aggiustamento per lo stato socioeconomico. Avere un HbA1c di almeno l’8,6% era anche associato a punteggi dei test più bassi (472 bambini, 867 punteggi) con la differenza ancora significativa dopo aggiustamento per lo stato socioeconomico (punteggi medi 49,95 vs 56,11, differenza, -6,15, IC 95% , Da -7,8 a -4,5).

“Ci sono molte cose di cui preoccuparsi quando si vive con il diabete di tipo 1; tuttavia, il nostro studio suggerisce che le prestazioni scolastiche non dovrebbero essere una di queste “, ha detto Skipper. “Il buon controllo metabolico nei bambini affetti è ovviamente ancora giustificato, ed è chiaro che i nostri risultati non si applichino ad altri paesi” (sono pochi ad esempio, e tra questi l’Italia, che non hanno un registro per la la patologia T1D.

Inoltre, secondo i ricercatori, la chetoacidosi diabetica, l’insorgenza del diabete all’età di 6 anni o più giovane e una durata del diabete di almeno 4 anni non erano associati ai punteggi dei test se confrontati con i punteggi dei test dei bambini senza diabete.

“E ‘possibile che i progressi nelle modalità di trattamento negli ultimi decenni – il 64% dei bambini con diabete in questo studio ha usato una pompa per insulina – hanno migliorato i tassi di morbilità e mortalità tra gli individui con diabete e la popolazione complessiva, ma hanno anche migliorato la performance scolastica “, hanno scritto i ricercatori. “Questo studio ha anche documentato che è importante adeguarsi ai fattori confondenti come lo stato socioeconomico quando si valuta l’associazione tra controllo del diabete e punteggi dei test o rendimento scolastico.”