Emozioniamo

Gli scoppiati

Takmeomeo / Pixabay

Qualche anno fa scrivevo…

La coppia scoppia quando uno dei due ha il diabete? La domanda e il tema è stato poco affrontato su queste pagine, ci sono molteplici trattazioni presenti su diversi siti specialistici in rete.

L’antico adagio afferma: tra moglie e marito non mettere il dito, e questo riguarda matrimonio e ogni altra forma di convivenza non riconosciuta, eterosessuale e omosessuale che sia. La cosa è talmente permeata nell’italica coscienza (del farsi i fatti proprio sul vissuto della coppia), che, anche nei dominanti social network si cazzeggia di tutto di più, tranne di questa sfera della vita quotidiana, tranne che per frammenti e scampoli di riferimento poi lasciati cadere nel vuoto. Anche i giovani e meno giovani bulli e bullette sparacchiano cazzate a tutto campo salvo la zona “oscura” dei vaffanculo tra genitori. Tutto questo fino poi ad arrivare al punto di rottura che normalmente porta alla separazione e divorzio, ma in casi sempre più frequenti arriva anche sfociare nell’omicidio del partner o violenza in famiglia.

Ecco perché, essendo consapevoli del rischio di ustionarci corpo e mente, vogliamo aprire il coperchio della pentola famiglia e vedere se l’acqua bolle, e la cottura è sotto controllo oppure no.

Tutto con al centro il diabete nel rapporto di coppia. C’entra oppure no, o ancora meglio: è un alibi per depistare altre problematiche invece riguardanti la personalità degli accoppiati o di uno di essi?

Naturalmente in coppia e famiglia si vive tutto, diabete compreso, è nell’ordine naturale delle cose sapendo come cotanta questione influisce in diverse latitudini del vivere quotidiano: il cibo, la dieta, l’esercizio fisico, la vita sessuale ecc.

Allora vengo al dunque: in molte coppie, il partner diabetico sviluppa episodi estremi di scompenso glicemico, generalmente sempre gli stessi: ipoglicemie o chetoacidosi, pur avendo tutte le informazioni necessarie per evitarli. Insomma che stancamente si ripetono senza tempo ma che prima o poi possono finire per logorare il rapporto….

E allora ecco un primo segno di risposta al boom con DIACO: un interessantissima ricerca  promossa dal Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie dell’Università di Bologna e dalla UOC Diabetologia del Policlinico Sant’Orsola di Bologna sul ruolo del diabete di tipo 1 nel rapporto di coppia. Partecipate.

Pubblicità e progresso

Per info o approfondimenti lo studio DIACO ha una pagina Facebook omonima

Contatti: dottoressa Rossella Messina rossella.messina3@unibo.it

tel. 0512094841