Sport e movimento

L’esercizio mattutino migliora la salute del cervello negli adulti più grandi e in sovrappeso

Un gruppo di ricerca internazionale guidato da The University of Western Australia e The Baker Institute di Melbourne ha scoperto che un allenamento mattutino riduce l’impatto negativo sul distribuzione del flusso ematico cerebrale da una seduta prolungata negli anziani che sono in sovrappeso o obesi.

Il capo ricercatore Michael Wheeler presso la Scuola di Scienza dello Sport, Esercizio e Salute dell’UWA, ha detto che le strategie per mantenere un sano flusso di sangue al cervello sono una priorità della salute pubblica data la prevalenza di ictus e demenza nella popolazione anziana australiana.

Precedenti studi avevano dimostrato che l’ esercizio era legato a una ridotta incidenza di ictus e può anche ritardare la progressione della demenza, ha detto Wheeler.

Lo studio, pubblicato sul Journal of Applied Physiology, ha confrontato il modo in cui l’esercizio fisico e il comportamento sedentario influiscono sul flusso sanguigno cerebrale negli adulti più anziani e sovrappeso.

Un gruppo di 12 uomini e donne di età compresa tra 55 e 80 anni sono stati testati in tre sessioni di laboratorio. La prima sessione prevedeva una seduta ininterrotta per otto ore, mentre la seconda prevedeva una seduta di un’ora prima dei 30 minuti di camminata moderata sul tapis roulant, poi altre 6,5 ore di seduta ininterrotta.

La terza sessione prevedeva una seduta di un’ora, seguita da 30 minuti di tapis roulant a intensità moderata che alternando camminata e seduta per altre 6,5 ore interrotte da tre minuti di tapis roulant a intensità luminosa ogni 30 minuti.

“Quello che abbiamo scoperto è stato come durante la seduta ininterrotta, c’era un modello di declino del flusso sanguigno cerebrale nell’arco di otto ore”, ha detto Wheeler.

“Tuttavia, quando i partecipanti eseguivano una sessione mattutina di esercizio con o senza pause successive in seduta, il flusso sanguigno cerebrale migliorava nel pomeriggio, diverse ore dopo l’esercizio.

“È interessante notare che la ripresa pomeridiana sembrava verificarsi più rapidamente quando l’esercizio è stato seguito da successive interruzioni nella seduta.

“Dal momento che prevenire il declino del flusso ematico cerebrale è importante per mantenere la salute del cervello invecchiando, questi risultati sono rilevanti dal punto di vista clinico e della salute pubblica “.

Categorie:Sport e movimento

Con tag: