Terapie

La ricerca modifica le linee guida della medicina di base sulla fragilità nel diabete

Le nuove linee guida inglesi aiuteranno i medici di base (GP) a ottenere i migliori risultati per le persone anziane con diabete dopo che sono state cambiate per includere consigli specifici sulla fragilità.

Il nuovo contratto di GP rivisto, in un quadro quinquennale per i medici di base, include la prima guida specifica su come e quando interrompere il trattamento del diabete in persone anziane particolarmente fragili. La nuova guida è informata dalla ricerca condotta dal Dr. David Strain presso l’Università di Exeter Medical School. Ha lo scopo di ottimizzare la qualità della vita e ridurre il rischio di danni.

Pubblicità e progresso

La precedente versione del contratto di GP incentivava il raggiungimento di uno stretto controllo degli zuccheri per tutte le persone con diabete di tipo 2, indipendentemente dalla loro età o salute. Tuttavia, poiché le persone invecchiano, alcuni possono diventare più sensibili ai farmaci che abbassano lo zucchero nel sangue, il che significa che i loro livelli di glucosio nel sangue possono facilmente abbassarsi, troppo. La ricerca ha dimostrato che questo può aumentare il rischio di pericolosi episodi di ipoglicemia e cadute, il che a sua volta significa un rischio maggiore di fratture e ospedalizzazione. Ora, ai medici di base sarà richiesto di valutare la fragilità e, quando la identificheranno, saranno incoraggiati a usare il proprio giudizio clinico per fermare i farmaci che potrebbero causare danni.

Il dott. David Strain, University of Exeter Medical School, che ha guidato la ricerca di sostegno, ha dichiarato: “Sono lieto che questa nuova guida metta le esigenze dei pazienti fragili con diabete al centro del processo decisionale del GP nella loro cura. Sappiamo che un singolo episodio di ospedalizzazione riduce la qualità della vita negli anziani di circa il 30% e aumenta il costo delle cure del 56%. È fondamentale ottenere questo diritto per aiutare le persone anziane a vivere il più possibile bene con il diabete “.

“Questo cambiamento segna un mutamento nell’enfasi per le persone anziane che vivono con il diabete di tipo 2, che i medici generici non saranno più incentivati ??a trattare tutte le persone allo stesso modo indipendentemente dalle loro circostanze, come risultato della collaborazione significativa tra medici di base, consulenti che lavorano nei servizi sanitari per gli anziani, l’NHS in Inghilterra e le persone che vivono con il diabete “.

Il dott. Partha Kar, direttore nazionale associato per il diabete e consulente endocrinologo presso l’ospedale di Portsmouth NHS Trust, ha dichiarato: “Questo risultato è il culmine di mesi di stretta collaborazione del team NHS England Diabetes con il gruppo BMA GP e siamo lieti che un importante aspetto della fragilità sia stato esaminato – con particolare attenzione alle cure individualizzate – piuttosto che a una cultura basata su obiettivi non basata su prove concrete: speriamo che ciò possa aiutare con i problemi di sicurezza ed evitare le insidie ??di un eccesso di trattamento “.

Le modifiche sono delineate nel documento integrale qui consultabile: Evoluzione e investimenti: un quadro quinquennale per la riforma dei contratti GP per implementare il piano a lungo termine di NHS .