Counseling/consulenze

Sette miti e verità sulla pelle sana

La pelle è il nostro organo più grande e qualcosa che possiamo dare per scontato quando è sano. Come dermatologo accademico sento spesso “fatti” fuorvianti che sembrano ostinatamente duraturi. Ecco alcuni dei miti più comunemente condivisi che possono essere chiariti immediatamente e alcune verità su cui puoi fare affidamento.

La pelle si rinnova costantemente

VERO . La pelle fornisce una barriera dinamica tra l’ambiente interno del tuo corpo e il mondo esterno. Le cellule chiamate cheratinociti nell’epidermide (lo strato esterno della pelle) si dividono costantemente per produrre una scorta di cellule che si muovono attraverso questo strato e vengono liberate dalla sua superficie. La pelle è una ricca fonte di cellule staminali con la capacità di dividersi e rinnovarsi.

Bevi due litri di acqua al giorno per una pelle sana

FALSO . La quantità di acqua che bevi non influisce direttamente sulla tua pelle. L’acqua viene fornita alla pelle dal sangue che scorre attraverso il derma, lo strato interno della pelle; l’acqua viene persa dall’epidermide, specialmente in un ambiente secco.

L’acqua è necessaria per mantenere l’idratazione della pelle e quando si diventa gravemente disidratati la pelle appare opaca ed è meno elastica. In una persona sana gli organi interni – reni, cuore e vasi sanguigni – controllano la quantità di acqua che raggiunge la pelle. Non c’è un volume fisso di acqua che devi bere, dipende semplicemente dalle quantità che stai usando e perdendo.

Lo stress può rendere la pelle malsana

VERO . Ci sono molti problemi di salute nella vita moderna che attribuiamo la colpa allo stress, ma diverse condizioni della pelle sono state mostrate negli studi scientifici (vedi sotto), per essere aggravate da eventi della vita, possibilmente attraverso gli ormoni dello stress tra cui il cortisolo (un ormone steroideo prodotto nelle ghiandole surrenali). Esempi notevoli sono l’alopecia areata, una condizione autoimmune in cui l’immunità del corpo inizia ad attaccare i follicoli piliferi, causando la caduta dei capelli;psoriasi, un’altra condizione autoimmune che causa ispessimento della pelle, desquamazione e infiammazione; ed eczema, prurito infiammazione della pelle rossa che si verificano spesso a fianco di asma, raffreddore da fieno e altre allergie. Sfortunatamente una riacutizzazione di queste condizioni della pelle è esattamente ciò che non ti serve quando ti senti stressato o sotto pressione.

Mangiare cioccolato provoca l’acne

FALSO . L’acne vulgaris, la comune acne “adolescenziale” che può effettivamente persistere nei 30 e 40 anni, si verifica a seguito dell’interazione tra gli effetti ormonali sulle ghiandole del grasso nella pelle, oltre alla risposta immunitaria della pelle ai pori ostruiti e ai microbi che vivono sulla cute.

Mangiare una dieta ricca di grassi non è salutare per molte ragioni, ma non causa l’acne. In realtà alcune compresse prescritte per l’acne grave come l’isotretinoina orale sono meglio assorbite quando le pillole vengono inghiottite con un pasto grasso – e questo potrebbe includere il cioccolato.

Il detersivo causa l’eczema

FALSO . L’eczema è una condizione in cui la pelle è secca, pruriginosa e rossa. È causato da una combinazione di fattori genetici (come è fatta la pelle) e di effetti ambientali, che portano all’infiammazione. Sapone, detergenti e detersivi possono irritare la pelle e contribuire alla secchezza perché rimuovono l’olio dalla pelle (proprio come il detersivo elimina il grasso dai piatti). Le polveri detergenti biologiche contengono enzimi – proteine ??che abbattono i grassi e altre proteine ??per rimuovere le macchie – e questi possono irritare la pelle sensibile, quindi possono peggiorare l’eczema. È importante che qualsiasi prodotto per il lavaggio sia completamente risciacquato dagli indumenti prima che sia indossato, per evitare irritazioni della pelle.

Segni bianchi sulle unghie = carenza di calcio

FALSO . I cheli sono fabbricati nella matrice dell’unghia, un’area sotto la pelle sul bordo superiore dell’unghia. Se la matrice è traumatizzata, urtata o morsicata, si verifica un’irregolarità nell’unghia in via di sviluppo e l’aria può rimanere intrappolata. Questo appare come un segno bianco quando l’unghia si allarga. Il calcio è importante per le unghie sane (così come per le ossa e i denti), ma questi segni bianchi non sono un segno di carenza.

Il sole fa bene a te

VERO e FALSO . Molte persone hanno sperimentato il fattore benessere di una giornata di sole, ma ci sono effetti positivi e negativi della luce solare. La luce del sole include una miscela di diverse lunghezze d’onda della luce: alcune sono visibili all’occhio umano, alcune sono più corte dei colori che possiamo vedere – questi sono chiamati ultravioletti (UV) – e alcuni sono più lunghi, l’infrarosso. Diverse lunghezze d’onda hanno effetti diversi sulla pelle.

L’UVB viene utilizzato dalla pelle per produrre vitamina D, essenziale per la salute delle ossa. Senza l’esposizione al sole, questa vitamina deve essere ottenuta dalla dieta. I dermatologi utilizzano specifiche lunghezze d’onda di raggi UVA e UVB in dosi attentamente controllate per ridurre l’infiammazione della pelle, un trattamento prezioso per alcune condizioni della cute.

Ma quando la pelle è esposta a troppi raggi UV può danneggiare il DNA delle cellule della pelle, portando a una crescita incontrollata – la base del cancro. Come regola semplice, a meno che tu non abbia una malattia o un trattamento che sopprime il tuo sistema immunitario, il sole fa bene a te con moderazione, ma evita sempre di scottarti.

Mantenerla semplicemente

I principi di base per mantenere la pelle sana sono principalmente di buon senso. Dovresti lavare la pelle regolarmente per rimuovere lo sporco, ma non tanto da rimuovere l’umidità essenziale e le sostanze impermeabili. Usa una crema idratante se la tua pelle è tesa o asciutta – un unguento untuoso funziona meglio a meno che tu non abbia la pelle a tendenza acneica, nel qual caso dovresti usare una crema a base d’acqua non untuosa. Evitare lo stress se possibile, mangiare una dieta sana e bere acqua quando si ha sete. E infine, proteggere la pelle da troppo sole con un cappello e indumenti o crema solare.

Categorie:Counseling/consulenze

Con tag: