Donne e diabete

Attraverso le malattie: le donne vengono diagnosticate più tardi rispetto agli uomini

Quando uomini e donne contraggono una malattia, la faccenda si fa molto diversa quando viene scoperta dal sistema sanitario. In media, le donne vengono diagnosticate più tardi nella vita rispetto agli uomini. tale problema è stato studiato e analizzato dai ricercatori del Centro per la ricerca sulle proteine ??della Fondazione Novo Nordisk, presso la Facoltà di Scienze mediche e sanitarie di Copenaghen in Danimarca, UCPH, in uno studio completo in cui sono stati utilizzati i dati dell’intera popolazione danese. I nuovi risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Nature Communications.

‘Quando guardiamo attraverso tutte le malattie, vediamo una tendenza nella quale le donne in media sono diagnosticate più tardi rispetto agli uomini. Abbiamo guardato non solo alle malattie, ma anche nel corso della cura del paziente. Il nostro studio approfondisce le aree in cui le differenze sono più pronunciate – sia per le singole malattie che per il decorso della cura del paziente. Il messaggio è che le strategie nazionali stabilite devono tenere conto della differenza di genere. Non possiamo più usare il modello ‘taglia unica per tutti’. Stiamo già andando in quella direzione per quanto riguarda la medicina personalizzata “, dice l’autore: la professoressa Søren Brunak, del Centro di ricerca sulle proteine ??di Novo Nordisk.

I ricercatori hanno analizzato i dati di 6,9 milioni di persone danesi. La popolazione era divisa in due gruppi in base al loro sesso. In un periodo di 21 anni, dal 1994 al 2015, i ricercatori hanno analizzato ad esempio l’insorgere di tutti i tipi di malattie, la multimorbilità, in cui si soffre di più di una patologia e i cicli di cura del paziente. Hanno scoperto che le donne in media sono più vecchie quando vengono diagnosticate rispetto agli uomini. L’intera sequenza del corso di cura del paziente femminile e maschile era diversa e sfalsata nel tempo.

In connessione con l’ADHD, c’è stata una differenza di quasi sei anni tra il momento in cui ai due gruppi è stata diagnosticata la malattia. I ragazzi avevano circa 14 anni, mentre le ragazze avevano circa 20 anni. Qui, secondo i ricercatori, alcuni studi sottolineano che la ragione della differenza è che le donne hanno un sottotipo di ADHD diverso, che si manifesta in maniera tranquilla e solitaria rispetto al comportamento esternalizzante spesso visto nei ragazzi con ADHD.

L’osteoporosi è l’eccezione

L’osteoporosi è stata una delle eccezioni in cui alle donne viene diagnosticata per prima. Qui, le donne venivano tipicamente diagnosticate prima di subire una frattura causata dalla malattia, mentre il corso per gli uomini era il contrario. Di solito non venivano diagnosticati finché non si presentavano al pronto soccorso con una frattura.

Gli scienziati non sanno ancora se le differenze sono dovute a genetica, ambiente, criteri diagnostici o una mix di questi. Attualmente stanno studiando questo aspetto nel loro prossimo passo in collaborazione con un gruppo di ricerca finlandese. Ma credono che sia necessario pensare al sesso fin dall’inizio della ricerca nei test con ratti e topi.

“È stato sorprendente vedere che c’è una grande differenza tra le malattie che colpiscono uomini e donne e tra i loro corsi di cura del paziente in una società in cui, diversamente, abbiamo un accesso uguale e uniforme al sistema sanitario. Ora stiamo cercando di tracciare cosa si nasconde dietro le differenze che vediamo. Possono ad esempio essere attribuiti alla genetica o all’ambiente e alla cultura? ‘ si chiede l’altro autore il dottor David Westergaard, Centro per la ricerca sulle proteine ??Novo Nordisk.

“Ma dobbiamo pensare al fatto che ci possa essere una differenza di sesso fin dall’inizio negli ospedali e nella ricerca. Tradizionalmente, ad esempio, 50 uomini e donne saranno reclutati per le sperimentazioni cliniche. In seguito, si guarda l’effetto complessivo per i partecipanti al test. Ma ti dimentichi di fare una sottoanalisi, dove guardi i gruppi separatamente per vedere se ci sono delle differenze. Questo è stato fatto solo negli ultimi anni “, afferma David Westergaard.

  • In connessione con 770 tipi di malattie, le donne sono state diagnosticate più tardi rispetto agli uomini. C’era una differenza media di circa quattro anni.
  • In caso di cancro, le donne sono state diagnosticate in media 2,5 anni più tardi rispetto agli uomini.
  • Per le malattie metaboliche come il diabete, le donne sono state diagnosticate in media circa 4,5 anni dopo.