Tecno

Rilevamento precoce dell’ipoglicemia nel diabete di tipo 1 utilizzando la variabilità della frequenza cardiaca misurata da un dispositivo indossabile

I cambiamenti nella variabilità della frequenza cardiaca (HRV) si verificano all’inizio dell’ipoglicemia a causa dell’attività del sistema nervoso simpatico. I ricercatori del Centro per l’innovazione REshape, Radboud University Medical Center, Nijmegen, Paesi Bassi hanno studiato l’uso del rilevamento di HRV da parte di un dispositivo indossabile come allarme precoce per l’ipoglicemia.

Studio di prova del principio ha compreso 23 pazienti con diabete di tipo 1 (14 donne, età media 42 ± 11 anni). I pazienti indossavano un VitalConnect HealthPatch per 5 giorni. L’ipoglicemia è stata definita come glucosio ?70 mg / dL (?3,9 mmol / L) mediante misurazione del polpastrello. L’HRV è stata analizzata in periodi standardizzati prima dell’evento ipoglicemico.

Sono stati registrati sessantasei eventi ipoglicemici. L’ipoglicemia ha causato un tipico pattern di HRV in 36 (55%) degli eventi ipoglicemici. Diciotto eventi (27%) hanno mostrato uno schema atipico. Dieci eventi non sono stati classificati (15%) e due non hanno mostrato variazioni nell’HRV (3%).

L’ipoglicemia provoca i primi cambiamenti dell’HRV che possono essere rilevati da un dispositivo indossabile. Misurare l’HRV in tempo reale sembra essere promettente per il rilevamento precoce dell’ipoglicemia.

Pubblicato su Diabetes Care

Categorie:Tecno

Con tag:,