microinfusore

Successo nell’uso domestico del sistema di pancreas artificiale Tandem Control-IQ nei bambini piccoli durante una prova controllata randomizzata

I sistemi ibridi del pancreas artificiale (HCL) a ciclo chiuso (AP) si stanno ora spostando dalle impostazioni di ricerca all’utilizzo clinico diffuso. In questo studio condotto dal Centro Barbara Davis per il diabete infantile, Università del Colorado Denver, USA, l’algoritmo inControl sviluppato da TypeZero Technologies è stato incorporato in una pompa per insulina Tandem t: slim X2, ora denominata Control-IQ, abbinata a un monitor glicemico Dexcom G6 e testata per la superiorità rispetto alla terapia mediante sonda aumentata con sensore (SAP) . Entrambi i gruppi sono stati monitorati dal medico durante lo studio clinico.

In uno studio controllato randomizzato, 24 bambini in età scolare (6-12 anni) con diabete di tipo 1 ( T1D ) hanno partecipato a una prova di 3 giorni di uso domestico in due siti: Stanford University e Barbara Davis Centre (50% ragazze, 9,6 ± 1,9 anni, 4,5 ± 1,9 anni di T1D , emoglobina al basale A1c 7,35% ± 0,68%). I soggetti dello studio sono stati randomizzati 1: 1 in ciascun sito alla terapia con AP HCL con il sistema Controllo-IQ o terapia SAP con monitoraggio remoto.

L’outcome primario, il tempo nell’intervallo target 70-180 mg / dL, utilizzando Control-IQ è significativamente migliorato (71,0% ± 6,6% vs 52,8% ± 13,5%; P = 0,001) e glicemia media del sensore (153,6 ± 13,5 rispetto a 180,2 ± 23,1 mg / dL, P = 0,003) senza aumentare il tempo d’ipoglicemia <70 mg / dL (1,7% [1,3% -2,1%] vs 0,9% [0,3% -2,7%], non significativo). Il sistema HCL era attivo per il 94,4% del periodo di studio. I soggetti hanno riferito che l’uso del sistema è stato associato con meno tempo a pensare al diabete, a una minore preoccupazione per gli zuccheri nel sangue ea un minore carico nella gestione del diabete.

L’uso del Tandem t: slim X2 con il sistema Control-IQ HCL AP ha migliorato significativamente il tempo a disposizione e il controllo glicemico medio senza aumentare l’ipoglicemia nei bambini in età scolare con T1D durante l’uso a casa monitorato a distanza.

Pubblicato su Diabetes Connection Technology del 19 marzo 2019.