Complicanze varie/eventuali

Quando il tuo partner ha la disfunzione erettile

I maschi spesso hanno difficoltà a riconoscere la disfunzione erettile, o ED. Ma questa può lasciare il proprio partner confuso o addirittura incolpare se stessi per qualcosa che non è sotto il loro controllo.

In primo luogo, sappi che mentre le probabilità di ED aumentano dopo i 50 anni, molti uomini sperimentano normali cambiamenti fisici che non sono ED. Le erezioni potrebbero non essere così ferme come una volta, e richiedere più preliminari per ottenerne una. Può essere d’aiuto fare sesso al mattino, quando entrambi i partner sono pieni di energia.

Con l’ED non si è in grado di ottenere o mantenere un’erezione, anche se questo potrebbe non succedere ogni volta. Può essere correlato a abitudini di vita come il fumo, il bere pesante o il sovrappeso. Può essere d’aiuto fermare abitudini dannose, perdere peso ed entrare in un normale programma di esercizi.

Nella mezza età, l’ED può spesso essere collegato a una condizione medica – come il diabete, le malattie cardiache o il morbo di Parkinson – e l’ED in esordio o in peggioramento può indicare che la condizione si sta deteriorando. La disfunzione erettile può anche essere un effetto collaterale di alcuni farmaci e trattamenti contro il cancro.

È anche importante sapere che fino al 25% degli uomini sotto i 40 anni ha esperienza di ED, spesso da un problema psicologico, come ansia da prestazione o depressione. Ma per alcuni, è un segnale di avvertimento precoce di malattie cardiache.

Per tutti questi motivi, incoraggia il tuo partner a consultare il suo medico o un urologo per problemi sessuali. È un argomento difficile da sollevare, e potresti incontrare resistenza se vedesse l’ED come uno stigma. Ma ricordagli che una vita sessuale sana fa parte di una relazione sana, e che è spesso possibile per un medico scoprire la causa sottostante semplicemente facendo una accurata anamnesi medica.