Complicanze varie/eventuali

Tecnologia pelle e diabete tipo 1 vanno d’accordo?

I problemi della pelle dovuti al trattamento con la tecnologia sono associati all’aumento del carico di malattie tra gli adulti con diabete di tipo 1.

In un follow-up di 4 mesi, i ricercatori del Steno Diabetes Center Copenhagen, Gentofte, Danimarca hanno esaminato se il trattamento con infusione continua sottocutanea d’insulina (CSII) e / o monitoraggio continuo del glucosio (CGM) negli adulti con diabete di tipo 1 fosse associato a problemi prolungati della pelle e se i problemi della pelle fossero associati a disagio emotivo legato al diabete.

Un totale di 111 pazienti adulti ha completato un questionario di follow-up riguardante i problemi della pelle come risultato dell’uso di CSII e / o CGM. Il questionario includeva una misura di outcome riferita dal paziente, la scala Problem Areas in Diabetes (PAID).

I problemi cutanei visibili causati dall’uso di CSII o CGM sono stati segnalati da 51 partecipanti (46,0%), in 34 (66,7%) dei quali erano stati segnalati problemi cutanei più di 4 mesi prima. Settantadue (64,9%) partecipanti hanno riferito problemi della pelle a seguito dell’uso di CSII, mentre 38 (74,5%) hanno riferito problemi della pelle a causa dell’uso della CGM in un dato momento. Il prurito era il disturbo più diffuso. Il prurito correlato a CSII era associato a un punteggio medio PAID> 20 (P = 0,01) e i pazienti con più di un problema cutaneo presentavano un punteggio PAID aumentato rispetto ai diabetici con uno o nessun problema cutaneo (P = 0,006).

Più della metà dei pazienti trattati con CSII, CGM o entrambi avevano avuto problemi cutanei durante i 4 mesi di follow-up associati a un aumento del carico di diabete. Le criticità epidermiche rappresentano un problema di salute persistente che interessa il disagio emotivo specifico del diabete.

Studio pubblicato su Diabete Technology & Therapeutics del 3 aprile 2019.