Complicanze varie/eventuali

La carenza di vitamina D aumenta il rischio di ulcera del piede diabetico

Gli adulti con diabete e grave carenza di vitamina D hanno il triplo di probabilità in più di sviluppare un’ulcera del piede diabetico rispetto a pazienti simili con livelli sufficienti di vitamina D, secondo i risultati di una meta-analisi pubblicata su Nutrition & Diabetes.

“La vitamina D svolge un ruolo importante in molte malattie croniche, e tra queste il diabete”, hanno scritto Yimin Chai, MD, PhD, professore nel dipartimento di chirurgia ortopedica presso l’Università Jiao Tong di Shanghai, in Cina, e colleghi. “I bassi livelli sierici di vitamina D sono associati all’insulino-resistenza, alla compromissione della funzionalità delle cellule beta e allo sviluppo del diabete. C’è anche un interesse costante nell’associazione tra il livello più basso di vitamina D e le complicanze diabetiche. ”

Pubblicità e progresso

Chai e colleghi hanno analizzato i dati di cinque studi di coorte retrospettivi e due studi prospettici di coorte che analizzano la relazione tra livello sierico di vitamina D e ulcera diabetica del piede in 1115 pazienti con età media compresa tra 50 e 70 anni. I ricercatori hanno valutato i livelli medi di vitamina D nei pazienti con e senza ulcera del piede diabetico. Tra gli studi, i ricercatori hanno osservato bassi livelli sierici di vitamina D in 543 pazienti con ulcera diabetica contro 572 pazienti con diabete ma senza ulcera del piede diabetico (differenza media, -13,47 nmol / L, 95% CI, -16,84 a -10,1), senza eterogeneità tra studio ( P = .34). Nelle analisi di sensibilità, i risultati non sono stati influenzati da nessun singolo studio, secondo i ricercatori.

In quattro studi che riportavano un grave deficit di vitamina D, definito come livello di 25-idrossivitamina D inferiore a 10 ng / mL, i ricercatori hanno osservato una grave carenza in 216 pazienti con ulcera del piede diabetico e in 108 pazienti con diabete ma senza ulcera del piede (48,98 % vs 22.78%), per un OR di 3.22 (95% CI, 2.42-4.28).

“L’identificazione dell’associazione di ulcera del piede diabetico con vitamina D può darci alcune implicazioni per sviluppare una nuova terapia per tale complicanza”, hanno scritto i ricercatori. “L’integrazione di vitamina D può essere una valida opzione terapeutica per il diabete con carenza di vitamina D e ulcera del piede”