Terapie

Aderenza terapeutica: le statine prescritte non vengono prese dal 23,7% degli adulti con diabete di tipo 2

Quasi il 30% degli adulti con diabete di tipo 2 non assume tutti i loro farmaci secondo le istruzioni, incluso circa un quarto di quelle statine prescritte, secondo i risultati presentati in Diabetes Care.

“Se consideri la non aderenza, l’intera area, questo è, penso, uno dei più grandi problemi non affrontati nella medicina moderna”, Pankaj Gupta, DPB, MSC, FRCPath , FRCP, un consulente medico metabolico presso la University Hospitals di Leicester NHS Trust nel Regno Unito, ci ha detto . “Sappiamo che molti pazienti non prendono i loro farmaci. Il problema è escogitare un metodo più definito e di facile utilizzo per rilevare la non aderenza ai farmaci nelle cliniche. 

Gupta, insieme a Prashanth Patel, MBBS, MSc, MRCPI, FRCP ( Edin ) , FRCPath, un medico del metabolismo consulente in patologia chimica e direttore del CSI presso l’Ospedale universitario di Leicester e colleghi, hanno usato la cromatografia liquida-spettrometria di massa tandem per valutare l’aderenza del farmaco tramite campioni di urina da 228 partecipanti arruolati consecutivamente (età media 59,9 anni, 46,1% donne) che hanno partecipato a un controllo annuale del diabete in una delle sei strutture di assistenza primaria nella contea di Leicestershire nel Regno Unito da marzo 2016 a luglio 2017. Secondo i ricercatori, la spettrometria di massa in cromatografia liquida-tandem può identificare 60 dei farmaci più comuni utilizzati per le indicazioni cardiovascolari.

Sono state definite tre categorie di aderenza, con non aderenza indicata dalla mancata presenza di un farmaco nelle urine, parziale aderenza come presenza di almeno uno ma non tutti i farmaci e totale aderenza come la presenza di tutti i farmaci prescritti.

I ricercatori hanno scoperto che il 28,1% dei partecipanti non aderiva completamente ai propri regimi terapeutici, compreso il 5,7% che erano del tutto non aderente. Quasi un quarto dei partecipanti non ha preso le statine prescritte (23,7%), secondo i ricercatori, e un altro 9,3% non ha assunto i farmaci per il diabete. I ricercatori hanno notato che le statine erano il farmaco con più probabilità di avere una lettura di non aderenza.

“Non direi che sono rimasto sorpreso da questi numeri. Era come previsto “, ha detto Gupta. “L’unica cosa che vorrei aggiungere: i risultati mostrano che il pattern di non aderenza è diverso nei diversi farmaci, quello più alto per le statine, e di nuovo non è una sorpresa, ma a causa delle cattive statistiche della stampa ricevute, lo si vede spesso. ”

I partecipanti che erano parzialmente o totalmente non aderenti avevano una HbA1c mediamente più alta rispetto ai partecipanti totalmente aderenti (7,7% vs 7%; P = 0,001) e un livello medio di colesterolo totale più alto (4,4 mmol / L vs 3,8 mmol / L; P = .001).

Sulla base di precedenti ricerche che utilizzano lo stesso metodo di test per l’aderenza ai farmaci ipertensivi, Gupta ha detto di aver visto che i risultati della cromatografia liquida-spettrometria di massa tandem possono aiutare a migliorare la comunicazione tra i medici e i loro pazienti e migliorare l’aderenza. Tuttavia, ha osservato che questo test non è universalmente disponibile e che ulteriori studi devono confermare un beneficio così positivo nelle persone con diabete.

“Nella nostra esperienza, quando usiamo questo test, spesso abbatte le barriere della discussione della non aderenza con i pazienti”, ha detto Gupta. “Non dipende dal giudizio del clinico o di un operatore sanitario per decidere se un paziente sta assumendo il farmaco o meno. Quindi puoi avere una discussione obiettiva con i pazienti sul perché stanno dimenticando i loro farmaci. “

Categorie:Terapie

Con tag: