Reni

Atrasentan è legato al minor rischio di eventi renali nei diabetici tipo 2 nefropatici

Atrasentan, un farmaco sperimentale studiato per il trattamento di vari tipi di cancro, incluso il carcinoma polmonare non a piccole cellule. Inoltre è studiato come terapia per la nefropatia diabetica, è associato a un ridotto rischio di eventi renali in pazienti con diabete di tipo 2 e insufficienza renale cronica, secondo uno studio pubblicato online il 14 aprile su The Lancet in concomitanza con il Congresso mondiale di nefrologia della Società Internazionale di Nefrologia, svoltosi dal 12 al 15 aprile a Melbourne, in Australia.

Hiddo JL Heerspink, Ph.D., dell’Università di Groningen, nei Paesi Bassi, e colleghi hanno condotto uno studio randomizzato in 689 siti in 41 paesi. Sono stati arruolati adulti di età compresa tra 18 e 85 anni affetti da diabete di tipo 2 e malattia renale cronica, che hanno ricevuto atrasentan 0,75 mg per via orale al giorno durante con assegnazione casuale. Quelli con una riduzione del rapporto urina-creatinina nelle urine di almeno il 30 percento senza alcuna sostanziale ritenzione di liquidi sono stati assegnati in modo casuale ad atrasentan 0,75 mg per via orale al giorno (1,325 partecipanti) o placebo (1323 partecipanti).

I ricercatori hanno scoperto che durante un follow-up mediano di 2,2 anni, il 6,0 e il 7,9% dei pazienti nei gruppi atrasentan e placebo, rispettivamente, avevano un evento primario del punto finale renale composito (hazard ratio, 0,65, intervallo di confidenza al 95%, 0,49 a 0,88; P = 0,0047). La ritenzione idrica e l’anemia si sono verificati più frequentemente nel gruppo atrasentan. Complessivamente, il 3,5 e il 2,6 percento dei pazienti nei gruppi atrasentan e placebo, rispettivamente, hanno avuto ricoveri ospedalieri per insufficienza cardiaca (hazard ratio, 1,33, intervallo di confidenza del 95 percento, da 0,85 a 2,07; P = 0,208).

“I dati di questo studio e di altri analoghi con antagonisti del recettore dell’endotelina potrebbero definire la posizione di questa classe nel futuro armamentario di trattamento della popolazione diabetica con alto rischio renale e cardiovascolare”, scrivono gli autori.

Diversi autori hanno divulgato legami finanziari con le case farmaceutiche, tra cui AbbVie, che produce atrasentan e ha finanziato lo studio.

Categorie:Reni

Con tag:,