Ricerca

La “benda” del biosensore raccoglie e analizza il sudore

Fasciatura biosensore prima (a sinistra) e dopo (a destra) secrezione di sudore

Come altri biofluidi, il sudore contiene una grande quantità di informazioni su ciò che accade all’interno del corpo. Tuttavia, la raccolta del liquido per l’analisi, solitamente gocciolante o assorbente dalla superficie della pelle, può richiedere tempo e lasciarci confusi. Ora, i ricercatori hanno sviluppato un biosensore simile ad una benda, ed entrambi raccolgono e, insieme a uno smartphone, analizzano il sudore. Il dispositivo, che un giorno potrebbe aiutare a diagnosticare malattie, è riportato nella rivista Analytical Chemistry di ACS.

Rispetto ad altri biofluidi come il sangue, il sudore ha il potenziale per essere ottenuto in modo meno invasivo per i test diagnostici. I ricercatori hanno sviluppato strumenti per raccogliere e analizzare il sudore, come tatuaggi temporanei o dispositivi microfluidici, ma in genere richiedono fili, elettronica o strutture sofisticate. Tailin Xu, Li-Ping Xu, Xueji Zhang e colleghi volevano realizzare un biosensore indossabile simile a una benda che campionasse il sudore e usasse un semplice test che cambia colore per quantificare i vari componenti.

Per realizzare il loro dispositivo, i ricercatori hanno ricoperto un film di poliestere flessibile con una sospensione di silice super-idrofobica. Hanno poi inciso i micropozzetti nello strato di silice per raccogliere il sudore. Sul fondo dei pozzetti, hanno posto coloranti che cambiano colore con pH o concentrazione di cloruro, glucosio o calcio. Il team ha aggiunto un supporto adesivo e attaccato la benda del biosensore sulla pelle di un volontario. Quando la persona si esercitava, il sudore si accumulava nei micropozzetti e le macchie cambiavano colore. Analizzando i colori con un telefono cellulare, i ricercatori hanno determinato che il pH del sudore era 6,5-7,0, con una concentrazione di cloruro di circa 100 mM e tracce di calcio e glucosio. I ricercatori stanno ora lavorando per aumentare la sensibilità del dispositivo.

Categorie:Ricerca, Tecno

Con tag:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.