Mangiare

Mangiare quanto vuoi e non ingrassare? Sembra troppo bello per essere vero

Ma in uno studio pubblicato nel numero del 23 aprile della rivista Obesity, gli scienziati della Wake Forest School of Medicine hanno scoperto che i primati non umani su una dieta mediterranea hanno scelto di non mangiare tutto il cibo a loro disposizione mantenendo un peso normale.

“In confronto, gli animali di una dieta occidentale mangiavano molto più del necessario e guadagnavano peso”, ha detto la ricercatrice principale dello studio, Carol A. Shively, Ph.D., professore di patologia alla Wake Forest School of Medicine.

Questo è il primo studio preclinico per misurare gli effetti del consumo a lungo termine di una dieta occidentale rispetto a quella mediterranea sulle malattie legate all’obesità in condizioni sperimentali controllate, ha detto Shively.

Precedenti ricerche sugli effetti del tipo di dieta sull’apporto calorico si basavano in gran parte su studi sulla popolazione umana fondati sull’assunzione di cibo auto-riferita , che è spesso inaffidabile, o studi nei roditori con diete di tipo non umano.

Lo studio Wake Forest School of Medicine è stato un trial di prevenzione di 38 mesi (equivalente a circa 9 anni per gli esseri umani). Le diete sono state formulate per riflettere da vicino le diete umane con proteine ??e grassi derivati ??in gran parte da fonti animali nella dieta occidentale e principalmente da fonti vegetali nella dieta mediterranea. Tuttavia, le due diete contenevano proporzioni comparabili di grassi, proteine ??e carboidrati.

C’erano 38 donne di mezza età nello studio che sono state randomizzate alla dieta mediterranea o occidentale. Entrambi i gruppi sono stati abbinati al loro peso di base e al grasso corporeo e gli è stato permesso di mangiare quanto desideravano durante lo studio.

“Quello che abbiamo scoperto è che il gruppo dieta mediterranea in realtà ha mangiato meno calorie, aveva un peso corporeo inferiore e meno grasso corporeo rispetto a quelli della dieta americana”, ha detto Shively.

I risultati forniscono la prima prova sperimentale che una dieta mediterranea protegge contro gli aumenti di consumo, obesità e prediabete rispetto a una dieta occidentale.

La dieta mediterranea protegge anche contro la steatosi epatica non alcolica , nota come NAFLD. La NAFLD può causare cirrosi epatica e tumorale al fegato e richiedere un trapianto. L’obesità è una delle principali cause di NAFLD. Entro il 2030, ci si aspetta che un terzo degli adulti in questo paese incontri la malattia, ed è la ragione di più rapida crescita per i trapianti di fegato nei giovani adulti negli Stati Uniti.

“La composizione dietetica è un contributo di fondamentale importanza per la salute pubblica degli Stati Uniti, e sfortunatamente quelli con il maggior rischio di obesità e le costose malattie croniche hanno anche diete di qualità peggiore”, ha detto Shively.

“La dieta occidentale è stata sviluppata e promossa dalle aziende che vogliono che mangiamo il loro cibo, quindi lo rendono ipercompatibile, il che significa che colpisce tutti i nostri punti sensibili così da sopraffarci. Mangiare con una dieta mediterranea dovrebbe permettere alle persone di gustare il cibo e non mangiare troppo, il problema in questo paese.

“Speriamo che le nostre scoperte incoraggeranno le persone a mangiare cibi più sani e che siano anche piacevoli e migliorino la salute umana”.

Una debolezza dello studio è rappresentata dalla modesta dimensione del campione.

Categorie:Mangiare

Con tag:,