Mangiare

Il riso contrasta la ciccia?

Uno studio internazionale suggerisce che mangiare più riso potrebbe essere protettivo contro l’obesità.

I livelli di obesità sono sostanzialmente più bassi nei paesi che consumano elevate quantità di riso (media 150 g / giorno / persona), mentre le aree con un apporto medio di riso inferiore (media 14 g / giorno / persona) hanno livelli di obesità più elevati, secondo uno studio internazionale su 136 paesi , presentato al congresso europeo di quest’anno sull’obesità (ECO) a Glasgow, Regno Unito (28 aprile-1 maggio).

Il legame tra assunzione di riso e obesità è persistito anche dopo aver preso in considerazione altri fattori di rischio legati allo stile di vita e socioeconomici, tra cui il consumo totale di energia, istruzione, fumo, prodotto interno lordo pro capite e spesa sanitaria.

I ricercatori stimano che anche un modesto aumento del consumo medio di riso (di 50 g / giorno / per persona, equivalente a un quarto di tazza), potrebbe ridurre la prevalenza mondiale dell’obesità dell’1% (cioè, da 650 milioni di adulti di 18 anni o più vecchio a 643,5 milioni).

“Le associazioni osservate suggeriscono che il tasso di obesità è basso nei paesi che mangiano riso come alimento base. Pertanto, un cibo giapponese o una dieta in stile asiatico basata sul riso può aiutare a prevenire l’obesità”, dice il professor Tomoko Imai del Doshisha Women’s College of Liberal Arts, Kyoto, Giappone che ha guidato la ricerca. “Dati i crescenti livelli di obesità in tutto il mondo, si consiglia di mangiare più riso per proteggere dall’obesità anche nei paesi occidentali “.

Le persone che mangiano livelli più alti di fibre alimentari e cereali integrali hanno un peso corporeo e colesterolo più bassi e tassi più bassi di malattie non trasmissibili rispetto a persone con assunzione inferiore. Tuttavia, l’effetto del consumo di riso sull’obesità non è chiaro.

Per capire meglio il legame tra i due, Imai e colleghi hanno esaminato il riso (tutti i prodotti a base di riso compreso riso bianco, riso integrale, farina di riso) (g / giorno / persona) e il relativo consumo di energia (kcal / giorno / persona) nelle diete di 136 paesi con popolazioni superiori a 1 milione, utilizzando i dati dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, la FAO.

Questi dati sono stati analizzati insieme alle stime della prevalenza dell’obesità, del numero medio di anni trascorsi nell’istruzione, della percentuale della popolazione oltre i 65 anni, del prodotto interno lordo (PIL) pro capite e della spesa sanitaria. I paesi sono stati classificati in gruppi a basso e alto consumo.

La loro analisi ha mostrato che l’energia totale consumata, i tassi di fumo, i livelli di obesità, la percentuale di popolazione oltre i 65 anni, il PIL, l’istruzione e la spesa sanitaria erano significativamente più bassi nei paesi che consumavano alti livelli di riso come il Bangladesh (primo classificato: 473 g / giorno / persona), Lao (2 °, 443) Cambogia (3 °, 438), Vietnam (4 °, 398) e Indonesia (5 °, 361), rispetto ai paesi con meno assunzione di riso compresa la Francia (99 ° classificato, 15 g / giorno / persona), Regno Unito (89 °, 19), Stati Uniti (87 °, 19), Spagna (81 °, 22), Canada (77 °, 24), Australia (67 °, 32).

Anche dopo aver preso in considerazione e adattato questi noti fattori di rischio, è stata osservata un’associazione inversa tra il consumo di riso e il tasso di obesità, suggerendo che l’assunzione più elevata di riso potrebbe fornire una protezione ancora maggiore.

“Mangiare riso sembra proteggere dall’aumento di peso È possibile che la fibra, i nutrienti e i composti vegetali presenti nei cereali integrali aumentino la sensazione di sazietà e impediscano l’eccesso di cibo. Il riso ha anche pochi grassi e ha un livello di glucosio ematico postprandiale relativamente basso. La soppressione della secrezione di insulina, tuttavia, indica che le persone le quali mangiano troppo riso hanno maggiori probabilità di sviluppare la sindrome metabolica e il diabete, pertanto una quantità appropriata di assunzione di riso può prevenire l’obesità “, afferma il professor Imai.

Sebbene la ricerca non stabilisca una relazione di causa-effetto tra il consumo di riso a livello nazionale e l’obesità, i ricercatori affermano che dovrebbe essere ulteriormente studiato. Mentre una limitazione degli studi trasversali è il rischio di identificare false associazioni come risultato di fattori confondenti, l’associazione identificata tra il consumo di riso e l’obesità è rimasta anche dopo l’aggiustamento per vari fattori di rischio socioeconomici e di stile di vita. Gli autori sottolineano la necessità di studi futuri per dimostrare se l’aumento del consumo individuale di riso porta a miglioramenti nei tassi di obesità negli studi longitudinali.

Categorie:Mangiare

Con tag:,