Terapie

I massaggi funzionano davvero?

Si sentono bene ma i massaggi funzionano davvero?

La risposta non è in bianco e nero, dice un massaggiatore all’Università di Alberta, in Canada.

Pubblicità e progresso

“Il problema è che può essere soggettivo e difficile da misurare”, ha dichiarato Deborah McIntyre, membro del team di terapia del massaggio presso la Clinica di medicina sportiva Glen Sather. Il massaggio ha un mix di benefici per la mente e per il corpo, a seconda delle diverse esigenze del cliente, ha detto.

“È specifico per quale sia la situazione e il problema: potrebbe essere il massaggio per una condizione muscolo-scheletrica, sollievo dal dolore, terapia di rilassamento, la domanda è: abbiamo soddisfatto la richiesta del cliente di un trattamento per affrontare le preoccupazioni?”

La chiave di tutto ciò, ha aggiunto McIntyre, consiste nel collegarsi con quattro dei principali sistemi fisiologici del corpo durante la terapia di massaggio e “cercare di manipolare il tessuto molle per ottenere i risultati favorevoli desiderati dal cliente”.

Il primo è il sistema neuromuscolare, che comprende tutti i muscoli del corpo e i nervi che li servono. In questa capacità, il massaggio può trattare i muscoli che sono nello spasmo (troppo corto e stretto) o flaccido (troppo teso e debole), ha detto McIntyre.

La seconda parte del corpo a beneficiare di un buon massaggio è il connettivo come legamenti, tendini, cartilagine e tessuto cicatriziale.

“Un massaggio può aumentare la gamma di movimento in un tessuto cicatriziale disorganizzato articolare o liscio e riallineare”, ha spiegato McIntyre.

Il sistema circolatorio beneficia anche del massaggio aumentando il flusso di sangue ai tessuti, che aiuta a fornire ossigeno e sbarazzarsi di rifiuti metabolici per promuovere la guarigione. Usato con cautela, il massaggio può anche aiutare il drenaggio linfatico per i pazienti in mastectomia e stimolare una migliore respirazione per le persone con capacità polmonare limitata o altre condizioni respiratorie. Migliora anche la circolazione del liquido spinale cerebrale, che potrebbe contenere un potenziale trattamento per le commozioni cerebrali, crede McIntyre.

Il massaggio aiuta anche il sistema nervoso autonomo, che regola le risposte simpatiche nel corpo come la frequenza cardiaca e l’eccitazione.

“Un massaggio aiuta le persone a ridurre l’accentuazione dello stress e ansia”, ha spiegato McIntyre.

Ha aggiunto che i benefici del massaggio si protraggono anche dopo l’appuntamento.

“L’esperienza fisiologica ha sicuramente un effetto duraturo: i massaggi non possono risolvere tutto, ma possono avere molto successo se usati in modo appropriato.”

Ulteriori ricerche sulla misurazione degli effetti del massaggio sui quattro sistemi fisiologici del corpo aiuteranno ulteriormente a individuare i suoi benefici, ha aggiunto.

Alcuni studi dimostrano che posso servire per le persone affette da demenza e morbo di Parkinson, osserva, ciò è dovuto al fatto che un massaggio dolce può ridurre l’aggressività e l’ansia.

“Possiamo ottenere alcune informazioni lavorando con altre discipline in medicina e scienze come la fisioterapia, la medicina sportiva e la chimica, hanno la capacità di misurare le diverse strutture molecolari all’interno del sangue e dei tessuti, e quindi possiamo vedere se stiamo facendo differenza come massaggiatori “, ha detto.

Rilassamento versus massaggi profondi dei tessuti

Sia per puro piacere o per il trattamento del dolore, ci sono tecniche di massaggio per entrambi. Ma i massaggi profondi dovrebbero essere dati solo come parte di un piano per il trattamento di un infortunio specifico, ha detto McIntyre.

“Quando hai a che fare con un problema, non dovrebbe mai esserci un massaggio del tessuto profondo senza prima una valutazione, altrimenti il corpo potrebbe non averne bisogno e potresti danneggiare il tessuto. Nessuno vuole sentirsi come se fosse stato colpito da un camion dopo un trattamento. ”

Il massaggiatore dovrebbe valutare il paziente, ottenere il suo consenso e quindi sviluppare un piano che potrebbe anche raccomandare l’idroterapia e altri trattamenti.

“Un massaggiatore esperto avrà molti strumenti per ottenere risultati favorevoli senza causare ulteriori danni”.

I massaggi rilassanti sono buoni per curare i dolori minori e ridurre l’ansia, ha detto McIntyre.

“È un tocco più morbido, e stai cercando di dare una sensazione di benessere mentre il paziente inizia a rilassarsi.”

Tuttavia, ha aggiunto, il trattamento con massaggio potrebbe non essere appropriato per le persone con determinate condizioni che richiedono il primo soccorso o cure mediche a causa di ictus, coma diabetico, infezioni sistemiche, febbre alta o pressione alta e sanguinamento incontrollato.

“Un terapeuta addestrato sarà in grado di ospitare molte altre condizioni mediche  e sa quando e come consultare i medici e altri operatori sanitari”, ha osservato McIntyre.

Cosa aspettarsi da un massaggiatore

  • Una valutazione pre-massaggio per infortunio o condizione di un cliente. Dovrebbe essere presa acquisendo una storia clinica adeguata, inclusa la storia medica passata e attuale e un elenco dei farmaci da prescrizione.
  • Sviluppo di un piano di trattamento con il consenso informato del cliente. Un massaggiatore dovrebbe avere una buona base di riferimento per altri professionisti del settore medico.
  • Una varietà di tecniche di massaggio per fornire sollievo.
  • Per un massaggio rilassante, i clienti dovrebbero essere informati su eventuali farmaci che stanno assumendo e su eventuali altre controindicazioni.

Categorie:Terapie

Con tag: