Mangiare

Le lenticchie ti aiuteranno a correre più velocemente: comunicare i benefici alimentari porta i bambini a mangiare più sano

Lanigan e i suoi colleghi hanno condotto una serie di esperimenti per offrire cibi sani a un gruppo di bambini di tre o cinque anni per sette settimane.

Comunicare i benefici alimentari, che li possono riguardare, ai bambini può farli mangiare più sani.

Questo è secondo uno studio pubblicato oggi sul Journal of Nutrition Education and Behavior degli scienziati della Washington State University e della Florida State University.

I ricercatori hanno trovato affermazioni positive come “mangia le tue lenticchie se vuoi diventare più grandi e correre più velocemente” erano più efficaci nel portare i bambini a fare scelte alimentari sane piuttosto che presentare il cibo ripetutamente senza parlare.

In effetti, i bambini mangiavano il doppio del cibo sano quando veniva loro detto che li avrebbe avvantaggiati in termini che potevano capire a differenza di quando ricevevano il cibo senza informazioni contestuali.

“Ogni bambino vuole essere più grande, più veloce, in grado di saltare più in alto”, ha detto Jane Lanigan, professore associato del Dipartimento di Sviluppo Umano della WSU e autrice principale dello studio. “L’utilizzo di questi tipi di esempi ha reso il cibo più attraente da mangiare”.

Ricerche precedenti mostrano che l’offerta di cibi aumenta ripetutamente la probabilità che i bambini provino qualcosa di nuovo. Ma tale ricerca non guardava al contesto di quelle offerte, ha detto Lanigan.

Nel loro studio, Lanigan ei suoi colleghi volevano vedere se le frasi nutrizionali centrate sul bambino (CCNP), affermazioni assertive che trasmettessero semplicemente i benefici di un cibo sano, influenzassero i bambini piccoli a fare scelte alimentari più sane. Le frasi si concentrano sugli obiettivi che i bambini hanno e si basano su informazioni nutrizionali accurate.

Il team di ricerca della WSU e della FSU ha condotto un esperimento in cui hanno offerto cibi sani a un gruppo di bambini di età compresa tra tre e cinque anni per sei settimane.

Prima di iniziare, gli 87 bambini nell’esperimento hanno valutato il gradimento di quattro alimenti scelti da diversi gruppi alimentari, tra cui: peperoni verdi (vegetali), pomodori (verdure), quinoa (grano) e lenticchie (proteine).

Ai bambini veniva poi offerto due dei cibi che gli piacevano almeno due volte a settimana. Durante l’esperimento di sei settimane, i ricercatori hanno presentato ai bambini uno dei loro alimenti a basso rating con fatti pre-selezionati adatti all’età sui benefici del cibo. L’altro cibo era semplicemente dato loro da assaggiare. Un lancio della moneta ha determinato quale cibo sarebbe stato abbinato al CCNP. L’esperimento è stato costruito nella normale routine di classe dei bambini, ha detto Lanigan.

I ricercatori hanno poi misurato quanto i bambini hanno mangiato in tre volte: pre-test, post-test e un mese dopo lo studio. Il post-test immediato non ha mostrato alcun risultato, probabilmente perché i bambini “si sono stufati di mangiare gli stessi cibi”, ha detto Lanigan.

L’immagine mostra esempi di frasi utilizzate per incoraggiare i bambini a mangiare sano

Risultati e impatto

La misurazione del mese dopo ha raccontato una storia diversa.

“Abbiamo scoperto che un mese dopo, i bambini mangiavano il doppio del loro cibo CCNP con l’esposizione ripetuta rispetto all’alimento senza le parole positive”, ha detto Lanigan. “Ad esempio, quando presentavamo le lenticchie dicevamo: ‘Questo ti aiuterà a diventare più grande e a correre più velocemente.”

Nel corso del tempo, lo studio di Lanigan e colleghi dimostra che l’uso di CCNP aumenta la quantità di cibo sano che i bambini mangiano.

“Ho due figli e probabilmente avrei potuto fare le cose in modo diverso quando cercavo di farli mangiare cibi più sani”, ha detto Lanigan. “Volevamo colmare una lacuna, in cui ai genitori viene spesso detto che cosa dovrebbero mangiare i loro figli, ma non come farli mangiare, e questo è davvero importante.”

Categorie:Mangiare

Con tag:,,