Microinfusore/CGM/Pancreas artificiale

Un sistema modulare per raccomandare in sicurezza le dosi d’insulina: PEPPER uno studio di fattibilità

La somministrazione d’insulina nel diabete di tipo 1 è un’attività impegnativa e potenzialmente rischiosa; da qui l’importanza di includere misure di sicurezza come parte di qualsiasi sistema di dosaggio o raccomandazione d’insulina. Questo lavoro effettuato dal Center for Bio-Inspired Technology, Dipartimento di ingegneria elettrica ed elettronica, Imperial College London, Londra, Regno Unito presenta e valuta clinicamente un sistema di sicurezza modulare che fa parte di una piattaforma intelligente di raccomandazione della dose di insulina sviluppata nell’ambito del progetto PEPPER finanziato dall’UE. 

Il sistema di sicurezza proposto è composto da quattro moduli che utilizzano un nuovo algoritmo di previsione del glucosio. Questi moduli sono avvisi e allarmi glicemici predittivi; un modulo predittivo di sospensione dell’insulina basale a basso glucosio; un consiglio avanzato per i carboidrati di salvataggio per la risoluzione dell’ipoglicemia; e un vincolo di sicurezza personalizzato applicato alle raccomandazioni dell’insulina. La fattibilità tecnica del sistema di sicurezza proposto è stata valutata in uno studio pilota comprendente otto soggetti adulti con diabete di tipo 1 su più iniezioni giornaliere per una durata di sei settimane. Il funzionamento del controllo glicemico e del sistema di sicurezza sono stati confrontati tra il periodo di rodaggio di due settimane e il punto finale a otto settimane. Un calcolatore standard del bolo dell’insulina è stato impiegato per raccomandare le dosi di insulina.

Pubblicità e progresso

Complessivamente, il controllo glicemico è migliorato nel periodo valutato. In particolare, il tempo percentuale nell’intervallo di ipoglicemia (<3,0 mmol / l) è significativamente diminuito dallo 0,82% (0,05-4,79) al rodaggio allo 0,33% (0,00-0,93) al punto finale (P = 0,02). Ciò è stato associato ad un significativo aumento del tempo percentuale nell’intervallo obiettivo (3,9-10,0 mmol / l) dal 52,8% (38,3-61,5) al 61,3% (47,5-71,7) (P = 0,03). C’è stata anche una riduzione del numero di raccomandazioni di carboidrati.

È stato dimostrato che un sistema di sicurezza per il dosaggio dell’insulina è una soluzione praticabile per ridurre il numero di eventi avversi associati al controllo del glucosio nel diabete di tipo 1.

Pubblicato il 22/05/2019 su Journal of Diabetes Science and Technology.