Microinfusore/CGM/Pancreas artificiale

Il fabbisogno insulinico notturno è maggiore per i bambini piccoli rispetto agli adolescenti, agli adulti

I bambini con diabete di tipo 1 hanno una gamma più ampia di richieste di insulina, soprattutto di notte, rispetto agli adolescenti e agli adulti affetti da questa condizione, secondo uno studio condotto sugli utenti di sistemi ibridi di somministrazione d’insulina a ciclo chiuso.

“Questa ricerca aiuta a comprendere le sfide che i genitori / tutori devono affrontare quando gestiscono il diabete della loro giovane prole”, Roman Hovorka , PhD, MSc , professore di tecnologia metabolica e direttore della ricerca nel dipartimento di pediatria presso il Università di Cambridge, Regno Unito, ha detto a il Mio Diabete oggi

Hovorka e colleghi hanno condotto un’analisi retrospettiva dei dati di 20 bambini di età pari o inferiore a 6 anni con diabete di tipo 1 (età media, 4,6 anni, 55% ragazze), 21 bambini di età compresa tra 7 e 12 anni con diabete di tipo 1 (età media, 10,7 anni 66,7% ragazze), 15 bambini di età compresa tra 13 e 17 anni con diabete di tipo 1 (età media, 15,3 anni, 53,3% ragazze) e 58 adulti con diabete di tipo 1 (età media, 37,8 anni, 48,3% donne) che hanno preso parte a studi di valutazione dei sistemi ibridi di erogazione di insulina a ciclo chiuso. I partecipanti sono stati reclutati in Austria, Germania, Lussemburgo, Regno Unito e Stati Uniti. Utilizzando i dati, i ricercatori hanno calcolato il coefficiente di variazione per la somministrazione d’insulina.

Secondo i ricercatori, rispetto ai bambini di età compresa tra 13 e 17 anni, il fabbisogno di somministrazione di insulina variava di 10,2 punti percentuali in più per i bambini di 12 anni o più di notte ( P = 0,049) e di 6,4 punti percentuali in più durante il giorno ( P = .014). Rispetto alla varianza della somministrazione d’insulina per gli adulti, le misure per i bambini di età pari o inferiore a 12 anni erano 10,7 punti percentuali più alti durante la notte ( P = 0,003) e 6,4 punti percentuali più alti durante il giorno ( P = 0,002).

“La premessa è stata che i bambini hanno un fabbisogno insulinico altamente variabile durante il giorno a causa di modelli alimentari e attività fisica imprevedibili, ma questo si applica anche alla notte ed è stata una sorpresa particolare”, ha detto Hovorka. “I bambini dovrebbero avere un accesso prioritario alla tecnologia del diabete”.

Divulgazione : Hovorka ha ricevuto onorari come speaker e consulente da Eli Lilly e Novo Nordisk, ha ricevuto i diritti di licenza da B. Braun e Medtronic, ha brevetti e domande di brevetto relative al circuito chiuso. Si prega di consultare lo studio per tutte le informazioni finanziarie rilevanti di tutti gli altri autori.