Microinfusore/CGM/Pancreas artificiale

Il fabbisogno insulinico notturno è maggiore per i bambini piccoli rispetto agli adolescenti, agli adulti

I bambini con diabete di tipo 1 hanno una gamma più ampia di richieste di insulina, soprattutto di notte, rispetto agli adolescenti e agli adulti affetti da questa condizione, secondo uno studio condotto sugli utenti di sistemi ibridi di somministrazione d’insulina a ciclo chiuso.

“Questa ricerca aiuta a comprendere le sfide che i genitori / tutori devono affrontare quando gestiscono il diabete della loro giovane prole”, Roman Hovorka , PhD, MSc , professore di tecnologia metabolica e direttore della ricerca nel dipartimento di pediatria presso il Università di Cambridge, Regno Unito, ha detto a il Mio Diabete oggi

Hovorka e colleghi hanno condotto un’analisi retrospettiva dei dati di 20 bambini di età pari o inferiore a 6 anni con diabete di tipo 1 (età media, 4,6 anni, 55% ragazze), 21 bambini di età compresa tra 7 e 12 anni con diabete di tipo 1 (età media, 10,7 anni 66,7% ragazze), 15 bambini di età compresa tra 13 e 17 anni con diabete di tipo 1 (età media, 15,3 anni, 53,3% ragazze) e 58 adulti con diabete di tipo 1 (età media, 37,8 anni, 48,3% donne) che hanno preso parte a studi di valutazione dei sistemi ibridi di erogazione di insulina a ciclo chiuso. I partecipanti sono stati reclutati in Austria, Germania, Lussemburgo, Regno Unito e Stati Uniti. Utilizzando i dati, i ricercatori hanno calcolato il coefficiente di variazione per la somministrazione d’insulina.

Secondo i ricercatori, rispetto ai bambini di età compresa tra 13 e 17 anni, il fabbisogno di somministrazione di insulina variava di 10,2 punti percentuali in più per i bambini di 12 anni o più di notte ( P = 0,049) e di 6,4 punti percentuali in più durante il giorno ( P = .014). Rispetto alla varianza della somministrazione d’insulina per gli adulti, le misure per i bambini di età pari o inferiore a 12 anni erano 10,7 punti percentuali più alti durante la notte ( P = 0,003) e 6,4 punti percentuali più alti durante il giorno ( P = 0,002).

“La premessa è stata che i bambini hanno un fabbisogno insulinico altamente variabile durante il giorno a causa di modelli alimentari e attività fisica imprevedibili, ma questo si applica anche alla notte ed è stata una sorpresa particolare”, ha detto Hovorka. “I bambini dovrebbero avere un accesso prioritario alla tecnologia del diabete”.

Divulgazione : Hovorka ha ricevuto onorari come speaker e consulente da Eli Lilly e Novo Nordisk, ha ricevuto i diritti di licenza da B. Braun e Medtronic, ha brevetti e domande di brevetto relative al circuito chiuso. Si prega di consultare lo studio per tutte le informazioni finanziarie rilevanti di tutti gli altri autori.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.