Mangiare

Sei diventato vegano? Tieni d’occhio questi 4 nutrienti

I legumi sono una buona fonte di calcio

Ci sono molte ragioni per cui le persone diventano vegane, dal voler essere più sane, alla riduzione dell’impatto ambientale, alle preoccupazioni sul benessere degli animali.

Non importa quale sia la ragione, molte persone trovano difficile soddisfare gli obiettivi di assunzione di nutrienti per specifiche vitamine e minerali durante una dieta vegana. Questi includono vitamina B12, ferro, calcio e iodio.

Ecco come assicurarti di averne abbastanza di queste vitamine e minerali mentre segui una dieta vegana.

1. Vitamina B12

La vitamina B12, o cobalamina, è essenziale per la produzione di globuli rossi, DNA (il tuo codice genetico), acidi grassi situati nella mielina (che isolano i nervi) e alcuni neurotrasmettitori necessari per la funzione cerebrale.

La vitamina B12 è immagazzinata nel fegato, quindi una carenza probabilmente non si verificherà negli adulti a breve termine.

Sintomi di carenza di vitamina B12

I sintomi della carenza di vitamina B12 comprendono stanchezza, letargia, bassa tolleranza allo sforzo, sensazione di testa leggera, battito cardiaco accelerato o palpitazioni, lividi e facile sanguinamento, perdita di peso, impotenza, cambiamenti intestinali o della vescica, mal di gola e gengive sanguinanti.

Altri sintomi legati al sistema nervoso comprendono perdita di sensibilità alle mani o ai piedi, problemi legati al movimento, cambiamenti del cervello che vanno dalla perdita di memoria a mutamento di umore o demenza, disturbi visivi e controllo alterato dell’intestino e della vescica.

Caro visitatore, "Sei diventato vegano? Tieni d'occhio questi 4 nutrienti" questo è un articolo premium. Se ti piace accedere al contenuto completo del post, paga il corrispettivo indicato 50 USD grazie.

Categorie:Mangiare

Con tag:,