ADA2019

Diabete: scoperte scientifiche, nuovi farmaci, focus sulla salute mentale nella riunione annuale di ADA

Il programma per la settantanovesima edizione annuale dell’American Diabetes Association Scientific Sessions copre un settore in continua crescita della ricerca sul diabete che spazia dalle nuove scoperte sulle cellule beta ai sistemi artificiali del pancreas, insieme a diversi annunci di prove chiave e una particolare attenzione alla salute mentale.

L’incontro annuale, che si terrà dal 7 all’11 giugno, riunirà oltre 11.000 partecipanti (1000 ital iani) al  al Moscone Center di San Francisco per ascoltare gli esperti di tutto il settore in rapida evoluzionedel diabete. Il programma di quest’anno offre oltre 2.800 presentazioni di ricerche originali, simposi, sessioni e abastract orali, discussioni di gruppi di interesse, sessioni di incontri con esperti e conferenze con indirizzi speciali.

“L’ADA è unica in quanto è la sola organizzazione di assistenza sanitaria volontaria per il diabete che include tutti gli operatori sanitari e le persone con diabete”, mi ha detto Louis H. Philipson, MD, PhD, FACP, presidente l’ADA per cura e ricerca medica. Oggi. “Fare sessioni scientifiche di ADA tra 15.000 e 18.000 dei nostri amici più cari è un’esperienza che trasforma . C’è così tanto di nuovo quest’anno, è incredibile. Questo sarà uno degli incontri più ricchi di informazioni forse da decenni decenni “.

Il programma 2019 è suddiviso in otto aree tematiche: complicazioni acute e croniche; medicina comportamentale, nutrizione clinica, educazione ed esercizio fisico; diabete / terapie cliniche; epidemiologia / genetica; immunologia / trapianto; azione insulinica / metabolismo molecolare; fisiologia integrata / obesità; e biologia delle isole / la secrezione di insulina.

“Per la prima volta, stiamo mettendo in evidenza cose come l’inversione del diabete di tipo 2 in aggiunta agli ultimi problemi nella gestione del diabete”, ha detto Philipson. “Ci saranno nuove interessanti dati sui giovani con diabete di tipo 2 presentati sabato e alcuni molto interessanti convegni sulla vitamina D. Ci saranno anche nuovi dati sul diabete di tipo 1  presentati dallo studio TrialNet che è stato incredibilmente interessante per quanto tempo gli scienziati ci stanno lavorando.”

L’incontro di quest’anno presenta diversi punti salienti:

TODAY2 – Le opzioni di trattamento per lo studio del diabete di tipo 2 in adolescenti e giovani (TODAY) è stato il primo studio multietnico, multicentrico, randomizzato che ha esaminato il diabete di tipo 2 giovanile. Sabato 8 giugno, i ricercatori presenteranno i risultati dello studio TODAY2 post-intervento, di follow-up, che monitora la progressione del diabete di tipo 2 e le relative comorbidità e complicanze mentre i partecipanti passano dalla giovane età a quella adulta.

Sviluppi del pancreas artificiale – Domenica 9 giugno, Timothy S. Bailey, MD, FACE, FACP, CPI, presidente e CEO di Advance Metabolic Care and Research, e Jennifer B. Green, MD, MPH, professore di medicina, endocrinologia, metabolismo e nutrizione presso la Duke University School of Medicine, forniranno una panoramica degli ultimi sviluppi nei sistemi di somministrazione di insulina a ciclo chiuso con nuovi dati sul pancreas artificiale tra le donne incinte ospedalizzate e progressi nella tecnologia dei sensori.

CAROLINA – I primi risultati dello studio sui risultati di CAROLINA confrontando l’inibitore DPP-IV linagliptin (Tradjenta, Boehringer Ingelheim ed Eli Lilly) e glimepiride saranno presentati lunedì 10 giugno, da Julio Rosenstock, MD,direttore del Dallas Diabetes and Endocrine Center e un investigatore principale della CAROLINA. I risultati top-line, annunciati a febbraio, hanno dimostrato che linagliptin non era inferiore alla glimepiride per il tempo al primo evento cardiovascolare avverso maggiore negli adulti con diabete di tipo 2 ad alto rischio CV.

CREDENZA, CARMELINA – I dati di due studi cardine focalizzati sull’effetto di un inibitore SGLT2 e di un inibitore DPP-IV, rispettivamente, sulla malattia renale diabetica saranno presentati martedì 11 giugno. I dati su CREDENCE, presentati per la prima volta il mese scorso, hanno dimostrato che canagliflozin (Invokana, Janssen) ha ridotto in modo sicuro il rischio di insufficienza renale e evitato eventi CV nei pazienti con diabete di tipo 2 e malattia renale cronica. Il comitato direttivo di CREDENCE ha annunciato una sospensione anticipata del processo nel luglio 2018 basata sul raggiungimento di criteri di efficacia prestabiliti. “Abbiamo dato uno sguardo l’anno scorso a questi risultati ed erano molto meglio di quanto chiunque abbia immaginato”, ha detto Philipson.

PIONEER – John B. Buse, MD, PhD, presenterà i risultati degli studi del programma PIONEER martedì 11 giugno. Gli studi sono stati progettati per studiare la sicurezza e l’efficacia di una formulazione orale del semaglutide agonista del recettore GLP-1. “Il semaglutide orale è potenzialmente un punto di svolta in questo campo”, ha affermato Philipson.

L’incontro di quest’anno metterà in luce anche il capitolo salute mentale, ha detto Philipson.

“Due cose di cui non parliamo abbastanza sono la salute mentale e le disparità di assistenza sanitaria, e l’ADA è molto forte in quelle aree”, ha detto Philipson. “Ci sono almeno cinque studi sulla salute mentale, che saranno evidenziati, e non possiamo enfatizzare abbastanza. Diciamo spesso: “Questi progressi sono fantastici”, ma dimentichiamo che dobbiamo implementarli e le persone con diabete devono accettarle”.

Gli organizzatori hanno anche fatto uno sforzo per concentrarsi sulle disparità sanitarie tra le popolazioni svantaggiate, ha detto Philipson.

“Come aiuti qualcuno che non ti assomiglia o parla come te?”, Ha detto Philipson. “Questa è una delle discussioni importanti in questo incontro. Quelle nozioni sono difficili. Ci viene sempre ricordato che il diabete colpisce in modo sproporzionato persone di basso livello socioeconomico e persone che sono chiamate minoranze in questo paese, e affrontare tali discrepanze è un punto culminante di questo incontro “.

Lo staff de Il Mio Diabete Today fornirà copertura ad ADA 2019 con rapporti sulle sessioni e molto altro. Per ulteriori informazioni sull’agenda ADA e sulla registrazione, visitare https://professional.diabetes.org/scientific-sessions . 

Da San Francisco per ora è tutto!

Categorie:ADA2019, Dai media e web

Con tag:,