ADA2019

#ADA2019 – Medtronic avvia i test pilota per il sensore di monitoraggio continuo del glucosio Guardian(TM) di nuova generazione

Medtronic plc (NYSE: MDT), leader mondiale nella tecnologia medica, ha annunciato di aver avviato il processo chiave per una nuova generazione di Guardian (TM) il sensore di monitoraggio del glucosio (CGM) progettato per migliorare l’accuratezza e le prestazioni complessive del sistema, ridurre le calibrazioni del sensore e migliorare l’esperienza complessiva dell’utente. Il trial multicentrico e prospettico studierà il sensore CGM di prossima generazione in un massimo di 460 partecipanti con diabete di tipo 1 o di tipo 2 di età compresa tra due e 80 anni nel corso di sette giorni. I partecipanti allo studio saranno assegnati in modo casuale alla posizione di impiego del sensore, giorni e orari di test.

“Siamo molto entusiasti di questo sensore CGM di prossima generazione in quanto è progettato per richiedere calibrazioni solo il primo giorno d’uso, riducendo gli scarti del 95% rispetto all’attuale CGM”, ha affermato Ali Dianaty, vice presidente per la ricerca e sviluppo del Diabetes Group presso Medtronic. “Crediamo fortemente che la calibrazione del primo giorno di impiego sia necessaria per migliorare le prestazioni d’avvio, che sappiamo dal medico e dal feedback del paziente è una sfida per tutti i sensori. La nostra ricerca dimostra che la prestazione è fondamentale per mantenere i pazienti al sicuro in loop, o Auto Mode, e sappiamo dall’esperienza del mondo reale che offfrire il tempo ottimale in range per i pazienti in terapia insulinica è basilare.”

“Questo è un passo successivo molto positivo per migliorare l’esperienza complessiva con i sistemi ibridi a ciclo chiuso Medtronic con sensori potenziati che si concentrano davvero sull’esperienza del paziente. E ‘bello vedere che questi progressi sono stati informati dal robusto utilizzo delle terapie Medtronic nel mondo reale e con enfasi vogliamo assicurare che queste importanti tecnologie non solo forniscano i risultati migliori della loro classe, ma diano anche priorità alla facilità d’uso “, ha affermato il dott. Bruce Bode, professore associato presso la Emory University nel Dipartimento di Medicina e co-principale ricercatore impegnato nello studio.

Per ulteriori dettagli, incluse le informazioni di iscrizione per la versione di prova, visitare https://clinicaltrials.gov/ct2/show/NCT03966911