Donne e diabete

#ADA2019 – L’HbA1c materna influenza il rischio di autismo nella prole

SAN FRANCISCO – I bambini nati da donne con un HbA1c di almeno il 6,5% hanno quasi il doppio delle probabilità di ricevere una diagnosi di autismo nei primi 4 anni di vita rispetto alla progenie di madri con HbA1c al di sotto del 5,7%, secondo una oratrice nelle Sessioni scientifiche della American Diabetes Association.

Dati epidemiologici suggeriscono che il diabete materno influenza il rischio di autismo nella prole, mentre la prevalenza di autismo è aumentata costantemente negli Stati Uniti, attualmente colpisce 1 su 59 bambini, Anny H. Xiang, PhD , direttore della ricerca biostatistica nel dipartimento di ricerca e valutazione presso Kaiser Permanente Southern California, Pasadena, ha detto durante una presentazione nel simposio. I ragazzi hanno da quattro a cinque volte probabilità in più di ricevere una diagnosi di autismo; l’eziologia è in gran parte sconosciuta e probabilmente multifattoriale, ha detto Xiang.

“Il diabete materno, se non ben trattato, significa iperglicemia in utero, che aumenta l’infiammazione uterina, lo stress ossidativo e l’ipossia e può alterare l’espressione genica”, ha detto Xiang. “Questo può disturbare lo sviluppo del cervello fetale, aumentando il rischio di disturbi del comportamento neurale, come l’autismo.”

In uno studio retrospettivo di coorte, Xiang e colleghi hanno analizzato i dati delle cartelle cliniche elettroniche di 35.819 coppie madre-bambino (51% ragazzi) nate negli ospedali del Kaiser Permanente nel Sud della California dal 2012 al 2013 (maternità, 31 anni, BMI medio di prepregnanza, 27.2 kg / m²; 51% ispanico). Nel 2012, Kaiser ha implementato lo screening HbA1c nel periodo prenatale per tutte le gravidanze, ha detto Xiang. L’età gestazionale mediana al test HbA1c è stata di 9 settimane, con l’83% dei test completati durante il primo trimestre (mediana HbA1c, 5,4%).

I ricercatori hanno seguito i bambini fino a quando non hanno ricevuto una diagnosi di autismo con almeno un codice diagnostico o al 31 dicembre 2017. L’ultimo livello di HbA1c materno nei primi due trimestri di gravidanza è stato ottenuto dal database del laboratorio elettronico. L’HbA1c è stata analizzata come variabile continua e categoriale, classificata come inferiore al 5,7%, dal 5,7% al 5,9%, dal 6% al 6,5% e superiore al 6,5%. I ricercatori hanno utilizzato le analisi di regressione di Cox per stimare le HR per la diagnosi di autismo associata all’esposizione a HbA1c. È stata anche valutata l’interazione con l’età gestazionale al test HbA1c.

All’interno della coorte, l’84,9% delle madri aveva un HbA1c inferiore al 5,7%; L’11,7% aveva un HbA1c tra il 5,7% e il 5,9; 2,4% tra il 6% e il 6,5%; e 1% in più del 6,5%.

Durante un follow-up mediano di 4,5 anni, 707 bambini (2%) hanno avuto una diagnosi clinica di autismo. Dopo la regolazione per l’BMI e la razza pre-gravidanza, l’HR per l’autismo associato a ciascun aumento dell’1% del livello di HbA1c era 1,12 (IC 95%, 0,96-1,31) per la misura continua. Rispetto ai bambini con un HbA1c materna inferiore al 5,7%, i bambini nati da donne con un HbA1c superiore al 6,5% avevano quasi il doppio delle probabilità di ricevere una diagnosi di autismo durante il follow-up (HR = 1,79, IC 95%, 1,06- 3), secondo i ricercatori.

Il rischio associato ai livelli di HbA1c non variava di età gestazionale al test HbA1c ( P per l’interazione> .19), ha detto Xiang.

“Il primo trimestre sembra essere critico, e questo è coerente con la letteratura che esamina le finestre di vulnerabilità a rischio di autismo”, ha detto Xiang. “Questo è evidente nelle gravidanze con diabete di tipo 1 o di tipo 2 o diagnosticato precocemente, o quando HbA1c è alto nei primi due trimestri, ma non c’è associazione [osservata] nel terzo trimestre”.

Nelle analisi che valutano il rischio di ADHD con diabete materno, i ricercatori non hanno trovato una chiara finestra di vulnerabilità, ha detto Xiang; tuttavia, la gravità del diabete materno ha influenzato il rischio complessivo di ADHD.

“L’ADHD e il disturbo dello spettro autistico sono molto eterogenei. … Alcuni bambini avranno una funzione normale e altri una grave disabilità “, ha detto Xiang. “Sarebbe interessante osservare il grado di iperglicemia e il momento dell’esposizione e come ciò influenzi la gravità di entrambi i [disturbi].

“Per le donne che pianificano una gravidanza o che sono già incinte, occorre assicurarsi di controllare lo zucchero nel sangue prima della gravidanza e monitorarlo durante tutta la gravidanza”, ha detto Xiang. 

Categorie:Donne e diabete

Con tag:,