Sport e movimento

Meglio di mattina

L’allenamento può avere effetti diversi al mattino e alla sera. 

Pubblicità

I ricercatori dell’Università di Copenaghen hanno appreso che l’effetto dell’esercizio può variare a seconda dell’ora del giorno in cui viene eseguito. I topi dimostrano che l’esercizio al mattino si traduce in un aumento della risposta metabolica nei muscoli scheletrici, mentre l’esercizio fisico nel corso della giornata aumenta il dispendio energetico per un lungo periodo di tempo.

Probabilmente tutti sappiamo quanto sia importante un sano ritmo circadiano. Poco sonno può avere gravi conseguenze sulla salute. Ma i ricercatori stanno ancora facendo nuove scoperte confermando che l’orologio circadiano del corpo influenza la nostra salute.

Ora, i ricercatori dell’Università di Copenaghen – in collaborazione con i colleghi dell’Università della California, Irvine – hanno imparato che l’effetto dell’esercizio può variare a seconda dell’ora del giorno in cui viene eseguito. Studi su topi rivelano che l’effetto dell’esercizio eseguito all’inizio della fase oscura / attiva del topo, corrispondente alla nostra mattinata, differisce dall’effetto dell’esercizio eseguito all’inizio della fase luce / riposo, corrispondente alla nostra serata.

“Sembra che ci siano differenze piuttosto significative tra l’effetto dell’esercizio eseguito al mattino e alla sera e queste differenze sono probabilmente controllate dall’orologio circadiano del corpo. L’esercizio mattutino avvia i programmi genetici nelle cellule muscolari, rendendoli più efficaci e meglio in grado di metabolizzare zuccheri e grassi. L’esercizio serale, d’altro canto, aumenta il dispendio energetico dell’intero corpo per un periodo di tempo prolungato “, afferma uno dei ricercatori dietro lo studio, il professore associato Jonas Thue Treebak del Centro di ricerca sul metabolismo di base di Novo Nordisk.

L’esercizio mattutino non è necessariamente migliore dell’esercizio serale

I ricercatori hanno misurato una serie di effetti nelle cellule muscolari, inclusa la risposta trascrizionale e gli effetti sui metaboliti. I risultati mostrano che le risposte sono molto più forti in entrambe le aree dopo l’esercizio al mattino e che questo è probabilmente controllato da un meccanismo centrale che coinvolge la proteina HIF1-alfa, che regola direttamente l’orologio circadiano del corpo.

L’esercizio mattutino sembra aumentare la capacità delle cellule muscolari di metabolizzare zucchero e grasso, e questo tipo di effetto interessa i ricercatori in relazione alle persone con grave sovrappeso e diabete di tipo 2.

D’altra parte, i risultati mostrano anche che l’esercizio di sera aumenta il dispendio energetico nelle ore dopo l’esercizio. Pertanto, i ricercatori non possono necessariamente concludere che l’esercizio al mattino sia meglio che la sera, sottolinea Jonas Thue Treebak.

“Su questa base non possiamo dire con certezza quale sia il migliore, l’esercizio al mattino o l’esercizio la sera. A questo punto, possiamo solo concludere che gli effetti dei due sembrano differire, e certamente dovremo fare più lavoro per determinare i potenziali meccanismi per gli effetti benefici dell’allenamento eseguito in questi due momenti. Siamo ansiosi di estendere questi studi all’uomo per identificare se l’esercizio a tempo può essere usato come una strategia di trattamento per le persone con malattie metaboliche “, spiega.

Pubblicità

Categorie:Sport e movimento

Con tag:,