Complicanze varie/eventuali

Diabete: il buon controllo parte dalla bocca

Profilo metabolomico della risposta anticorpale ai patogeni parodontali.

Alexandria, Va., USA – Alla 97a Sessione Generale ed Esposizione dell’Associazione Internazionale per la ricerca dentale (IADR), tenutasi in concomitanza con la 48a Riunione annuale dell’American Association for Dental Research (AADR) e la 43a Riunione Annuale dell’Associazione canadese sulla ricerca dentale (CADR), Jaakko Leskela, Università di Helsinki, Finlandia, ha tenuto una presentazione orale su “Profilo metabolomico della risposta anticorpale agli agenti patogeni parodontali”. La Sessione Generale & Esposizione IADR / CADR si tiene presso il Vancouver Convention Center West Building a Vancouver, BC, Canada dal 19-22 giugno 2019.

La rilevazione di anticorpi periodontopatici nella circolazione indica l’esposizione a patogeni parodontali. L’infiammazione, come quella presente nella malattia parodontale, ha dimostrato di modificare il metabolismo e la composizione delle lipoproteine. In questo studio, Leskela e coautori hanno studiato l’associazione tra livelli sierici di anticorpi parodontopatici e vari livelli di metaboliti.

La popolazione dello studio era costituita da 2.398 individui i cui livelli anticorpali sierici nei confronti di P. gingivalis e A. actinomicetemcomitans sono stati determinati mediante il metodo multiserotipo-ELISA. La piattaforma di Metabolomica mediante Risonanza Magnetica Nucleare (NMR) ha determinato un totale di 68 variabili metaboliche, tra cui lipoproteine, acidi grassi, amminoacidi, substrati metabolici, glicoproteine ??e corpi chetonici. I livelli di anticorpi IgG di P. gingivalis erano associati negativamente con l’Apolipoproteina AI, colesterolo legato all’HDL e in particolare colesterolo legato a particelle HDL più grandi. C’era un’associazione negativa nei livelli di anticorpi IgA di P. gingivalis con colesterolo totale sierico e A. actinomicetemcomitans IgG.

Gli autori hanno concluso che l’esposizione ai principali patogeni parodontali, P. gingivalis e A. actinomicetemcomitans, è associata a un profilo pro-lipogenico delle lipoproteine, in particolare a bassi livelli di colesterolo delle lipoproteine ??ad alta densità. Questi risultati sono in linea con i risultati precedenti in cui si mostra che la malattia parodontale si associa a malattie aterogeniche, ovvero cardiovascolari e diabete.