Sport e movimento

Estratto di spinaci migliora le prestazioni atletiche

spinach

Secondo uno studio condotto da un gruppo di ricercatori internazionali, tra cui esperti della Freie Universität di Berlino, un estratto chimico di piante di spinaci può essere utilizzato per aumentare le prestazioni degli atleti competitivi. L’Agenzia mondiale antidoping (WADA) ha incaricato i ricercatori di studiare gli effetti dell’ecdisterone, una specie di fitosteroide, sull’allenamento per la forza. Le loro scoperte indicano che la sostanza influenza notevolmente le cellule muscolari. Tra i ricercatori che hanno suggerito di considerare l’aggiunta di ecdisterone nell’elenco delle sostanze proibite c’era Maria Parr, professore di chimica farmaceutica presso la Freie Universität. Il professor Parr è specializzato in farmaceutica analitica e metabolismo. I fitosteroidi appartengono alla classe chimica delle sostanze conosciute come steroli e possono essere trovate naturalmente nelle piante. Sono derivati ??chimici del colesterolo.

Nello studio in doppio cieco, un gruppo di atleti ha ricevuto una quantità controllata di estratto di spinaci , mentre un altro ha ricevuto un placebo, senza sapere quale stava assumendo. Dopo il periodo di studio di 10 settimane, gli atleti che hanno effettivamente assunto ecdysterone mostravano un aumento significativamente maggiore della forza muscolare massima.

Ecdysterone è il componente principale negli estratti di spinaci. Il gruppo di ricerca è stato in grado di dimostrare che la sostanza influenza il recettore beta degli estrogeni. Molti integratori alimentari sul mercato contengono la sostanza chimica. Maria Parr ha notato che l’ecdysterone era già stato soprannominato “il segreto russo” per migliorare la prestazione atletica diversi anni fa. Precedenti esperimenti in vitro e su animali hanno dimostrato che ha avuto un effetto molto forte sulle cellule muscolari, anche più forte degli steroidi androgeni anabolizzanti, come il metandienone, che sono proibiti negli sport.

Il professor Parr ha inoltre spiegato come una basso dosaggio di due pillole al giorno, che hanno usato per alcuni dei partecipanti all’esperimento, ammonterebbe a un valore compreso tra 250 grammi e quattro chilogrammi di spinaci al giorno, a seconda della varietà e della raccolta della pianta . Una persona dovrebbe mangiare quella quantità ogni giorno nel corso di 10 settimane al fine di consumare la stessa quantità di uno degli “atleti a basse dosi” nello studio. Al fine di consumare lo stesso livello di quelli trattati a dosi elevate, una persona dovrebbe mangiare tra uno e 16 chilogrammi di spinaci, ha spiegato.

Al fine di consentire ad altri laboratori accreditati WADA di rilevare una somministrazione di ecdysterone in campioni di controllo antidoping, il professor Parr e il suo team hanno sviluppato metodi LC-MS / MS e GC-MS. Questi metodi consentono ai laboratori di controllo antidoping di integrare l’ecdisterone e i suoi principali metaboliti nelle loro procedure di test.