Topolinia, vapori e fantascienza

Le balle piacciono

Fatto salvo quelle rivolte a te. Le balle sono assieme alla morte le due certezze nella vita: se fanno parte della narrazione fantasy o dell’immaginario allora possono trasformarsi in fiabe, opere letterarie magiche e film, se diventano un modo per vendere cose senza alcuna utilità o addirittura dannose per chi le fa proprie allora ad esempio diventano truffa ecc.

E in quel patchwork di realtà chiamato diabete la realtà si presta ad essere terreno buono per seminare false speranza o fuffa, di esempi ce ne sono stati tanti, ci sono e ce ne saranno sempre, nonostante le prese di posizione delle società medico-scientifiche. Sta in noi essere forti e non cadere in tentazione. Poi capisco che è dura affrontare per tutta la vita o parte di essa una condizione patologica che richiede passi e pratiche quotidiane senza gli esiti sperati, e ci si trova da soli ad affrontarli. Ma ad oggi non ci sono alternative. 

Occorre investire in più ricerca per una cura efficace e semplificata, meno medici burocrati e indifferenti a queste realtà. L’insulina è un diritto oer la terapia della nostra malattia, ricordiamocelo prima di vedercela vendere a caro prezzo come accade negli USA nell’indifferenza generale. Siamo meno ignavi, ignoti più attivi: fa bene alla nostra salute fisica e mentale.

Questo testo è stato inviato lo scorso 30 giugno agli abbonati della newsletter del blog: Dentro il diabete.