Batticuore

Il ruolo della pressione arteriosa nel rischio di ictus ischemico ed emorragico nel diabete di tipo 1

L’ipertensione è uno dei più forti fattori di rischio per l’ictus nella popolazione generale, mentre la pressione sistolica ha dimostrato di aumentare indipendentemente il rischio di ictus nel diabete di tipo 1. Lo scopo di questo studio, diretto dall’Istituto di Genetica Folkhälsan, Centro di Ricerche Folkhälsan, Biomedicum Helsinki, Finlandia era di chiarire l’associazione tra le diverse variabili della pressione arteriosa e il rischio di ictus nel diabete di tipo 1 e di esplorare la potenziale non linearità di questa relazione.

I ricercatori hanno incluso 4105 individui con diabete di tipo 1 senza ictus al basale, partecipando allo studio sulla nefropatia diabetica finlandese a livello nazionale. L’età media al basale era 37,4 ± 11,9 anni, la durata mediana del diabete 20,9 (intervallo interquartile 11,5-30,4) anni e il 52% erano uomini. E’ stata misurata la pressione arteriosa sistolica (SBP) e la pressione diastolica (DBP). Il calcolo è stato effettuato sulla base di queste pulsazioni (PP) e pressione arteriosa media (MAP). Gli ictus sono stati classificati sulla base dei record medici e autoptici, nonché di neuroimaging. I modelli di rischio proporzionale di Cox sono stati eseguiti per studiare in che modo le diverse variabili della pressione sanguigna hanno influenzato il rischio di ictus e dei suoi sottotipi.

Durante il periodo di follow-up mediano di 11,9 (9,21-13,9) anni, 202 (5%) individui hanno subito un ictus; 145 (72%) ischemici e 57 (28%) emorragici. SBP, DBP, PP e MAP aumentavano indipendentemente il rischio di qualsiasi ictus. SBP, PP e MAP hanno aumentato il rischio di ictus ischemico, mentre SBP, DBP e MAP hanno aumentato il rischio di ictus emorragico. SBP era fortemente associato a ictus con un rapporto di rischio di 1,20 (1,11-1,29) / 10 mmHg. Quando le variabili sono state modellate utilizzando spline cubiche ristrette, il rischio di ictus è cresciuto in modo lineare per SBP, MAP e PP e non lineare per DBP.

Le diverse variabili della pressione arteriosa sono tutte associate indipendentemente con un aumento del rischio di ictus nei soggetti con diabete di tipo 1 . Il rischio di ictus, ictus ischemico ed emorragico aumenta linearmente a livelli di pressione arteriosa inferiori alle attuali linee guida di trattamento raccomandate.

Pubblicato nella rivista Cardiovascular Diabetology del 9 luglio 2019.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.