Mangiare

Mettersi al passo con i cereali integrali

La ricerca continua a sbloccare i benefici del consumo di cereali integrali, già pensato per promuovere una migliore salute dell’apparato digerente, oltre ad essere molto appagante.

Una recensione di 12 studi che ha coinvolto quasi 800.000 partecipanti, pubblicata sulla rivista Circulation, ha scoperto che mangiare 3-4 porzioni di cereali integrali ogni giorno può ridurre il tasso di mortalità per molte malattie, comprese le patologie cardiache e alcuni tumori, rispetto alle persone che non le mangiano o ne mangiano pochi.

Quando provi ad aggiungere cereali integrali nella tua dieta, tieni presente che hai delle scelte oltre al pane e al riso integrale.

Molti grani antichi vengono reintrodotti e sono disponibili in una varietà di prodotti. Come la già popolare quinoa, una variazione di grano con un alto contenuto proteico. Perché non ha glutine, è una buona scelta per chiunque abbia la celiachia o una sensibilità.

Il bulgur è un prodotto di grano simile nell’aspetto al couscous. Potresti già conoscerlo come ingrediente chiave nel tabbouleh tipico piatto mediorientale.

Il farro è un tipo di grano che a volte viene usato per fare la farina di semola per la pasta. In forma di grano intero, sembra e cuoce come il riso.

Il farro è un altro tipo di grano integrale che torna a favore. Usa la pasta di farro per sostituire il tipo raffinato nelle ricette preferite. Poiché è anche venduto in uno stato raffinato, assicurati di acquistare prodotti a “farro intero”.

Puoi usare uno di questi cereali al posto del riso bianco o della pasta nella tua ricetta preferita pilaf, insalata di maccheroni. Trasformali in un pasto caldo o in un’insalata di riempimento aggiungendo una varietà di verdure tritate e proteine ??magre.

Categorie:Mangiare

Con tag:,