Terapie

Diabete di tipo 1 diagnosticato erroneamente in un quarto dei bambini, negli adulti

La diagnosi di diabete di tipo 1 è meno frequente quando i pazienti lo presentano durante l’infanzia o l’adolescenza, ma a differenza degli adulti, la diagnosi errata nell’infanzia è associata a una maggiore probabilità di chetoacidosi diabetica (DKA), secondo uno studio pubblicato nel numero di luglio di Clinical Diabetes.

Cynthia Munoz, Ph.D., dell’Università della California del Sud a Los Angeles, e colleghi hanno usato i dati dell’Exhange Register T1D per identificare gli adulti con diabete di tipo 1 e i genitori di bambini con diabete di tipo 1. Complessivamente, 2.526 partecipanti al sondaggio online sono stati interrogati sulle loro esperienze di diagnosi .

I ricercatori hanno scoperto che sete eccessiva (88,1 percento), minzione eccessiva (82 percento) e affaticamento (74,8 percento) erano i sintomi più comuni alla diagnosi sia per i bambini che per gli adulti con diabete di tipo 1. Alla diagnosi, i due terzi sono stati ricoverati in ospedale e il 40,9% ha manifestato DKA. I pazienti pediatrici avevano maggiori probabilità di essere in DKA (48 contro il 28,1 per cento; rischio relativo, 1,71). Oltre i due terzi dei bambini (68%) con diagnosi di diabete di tipo 1 mancata hanno manifestato DKA rispetto al 42,8% dei bambini la cui diagnosi non è stata mancata (rischio relativo, 1,58). Tra i pazienti con diagnosi di adulti, il diabete di tipo 1 era inizialmente mancato nel 39% dei pazienti, con oltre i tre quarti che ricevevano una diagnosi errata del diabete di tipo 2.

“Il nostro sondaggio online retrospettivo ha rilevato che il 25 percento di tutti i partecipanti era stato diagnosticato erroneamente e che la diagnosi errata era associata ad un aumento del 18% del rischio di DKA rispetto a quelli correttamente diagnosticati”, scrivono gli autori.

La chetoacidosi diabetica (DKA) è una complicanza potenzialmente letale che si verifica frequentemente alla diagnosi del diabete di tipo 1, si verifica più comunemente quando un paziente viene diagnosticato erroneamente, è la principale causa di morte nei bambini con diabete di tipo 1 ed è associata a peggioramento dei risultati a lungo termine. Il sondaggio online retrospettivo ha rilevato che il 25% di tutti i partecipanti era stato diagnosticato erroneamente e che la diagnosi errata era associata ad un aumento del 18% del rischio di DKA rispetto a quelli correttamente diagnosticati. I medici degli adulti dovrebbero considerare il diabete di tipo 1 quando diagnosticano il diabete di tipo 2 e i pediatri dovrebbero escludere il diabete di tipo 1 quando un paziente riporta sintomi virali non specifici.

Due autori hanno rivelato legami finanziari con l’industria farmaceutica.

Categorie:Terapie

Con tag:,