Ricerca

Il diabete di tipo 2 non riguarda solo l’insulina

Pubblicità

Mitocondri di cellule epatiche mediante microscopia elettronica. A sinistra, topi normali: i mitocondri presentano una forma allungata. A destra, i topi senza la proteina OPA1: i mitocondri presentano una forma globulare alterata.

Mostrando che il fegato può produrre glucosio in modo autonomo, i ricercatori dell’Università di Ginevra,UNIGE, Svizzera, spiegano come il diabete di tipo 2 può svilupparsi nelle persone in sovrappeso anche senza insulino-resistenza.

In Svizzera, oltre 400.000 persone soffrono di diabete di tipo 2, un grave disturbo metabolico in costante aumento. L’obesità, promuovendo la resistenza all’azione dell’insulina – uno degli ormoni che regolano i livelli di zucchero nel sangue – è un importante fattore di rischio. Tuttavia, lo squilibrio insulinico potrebbe non essere l’unica causa dell’insorgenza del diabete. Infatti, i ricercatori dell’Università di Ginevra (UNIGE) hanno messo in evidenza un altro meccanismo: in effetti, il fegato sembra avere la capacità di produrre una quantità significativa di glucosio al di fuori di qualsiasi segnale ormonale. Nei pazienti con eccesso di grasso epatico, questa sovrapproduzione di glucosio potrebbe portare al diabete di tipo 2, indipendentemente dai circuiti ormonali. Questi risultati, pubblicati dal Journal of Biological Chemistry, evidenziano una nuova rilettura dell’origine del diabete nei pazienti in sovrappeso.

Pubblicità

Questa è la prima volta che la produzione di glucosio da parte del fegato è stata osservata indipendentemente da un segnale esterno, e in particolare ormonale. Questa scoperta può spiegare lo sviluppo del diabete di tipo 2 nei pazienti con una sindrome del “fegato grasso”, a parte qualsiasi apparente squilibrio di insulina. Per confermare ciò, i ricercatori UNIGE stanno ora considerando di modificare la morfologia dei mitocondri delle cellule del fegato nei topi sovrappeso per vedere se questa sovrapproduzione di glucosio può innescare livelli anormalmente elevati di zucchero nel sangue e quindi il diabete

 

Categorie:Ricerca

Con tag: