Mangiare

Tagliare calorie? Budget per pasto, non per giorno

Programmi di controllo del peso quali Weight Watchers e Jenny Craig e l’app per la dieta MyFitnessPal indicano di fissare un budget giornaliero di calorie.

Un nuovo studio si domanda se questo sia l’ approccio migliore per l’impostazione delle calorie. Ad esempio, i ricercatori si sono chiesti se stabilire dei budget calorici per pasto e aggiungerli per ottenere un bilancio calorico giornaliero farebbe la differenza per la dieta.

Un team di ricerca internazionale composto da Aradhna Krishna dell’Università del Michigan, Miaolei Jia dell’Università di Warwick e Xiuping Li dell’Università Nazionale di Singapore hanno deciso di rispondere a questa domanda. Nella loro ricerca, di prossima pubblicazione sul Journal of Consumer Research, hanno chiesto ai consumatori di stabilire budget calorici sia di giorno che di pasto (colazione, pranzo, cena, snack).

“Abbiamo scoperto che i consumatori fissano budget calorici giornalieri inferiori se li impostano per pasto anziché per giorno”, ha dichiarato Krishna, professore di marketing presso la Ross School of Business della UM. “Chiamiamo questo “effetto di contrazione”, un termine molto appropriato dato il contesto del cibo e della dieta.”

I ricercatori hanno scoperto che il budget calorico giornaliero era inferiore di almeno 100 calorie, quando i partecipanti allo studio stabilivano il budget giornaliero per pasto anziché per giorno. Questo potrebbe non sembrare molto in superficie, ma si traduce in 450 grammi di perdita di peso in più ogni cinque settimane, ha detto Krishna.

Jia ha affermato che le persone a dieta sono motivate a ridurre le calorie e, quindi, trattano ogni istanza del processo decisionale calorico come un’opportunità per ridurle. L’impostazione delle calorie ad ogni pasto offre maggiori opportunità di riduzione delle calorie rispetto all’impostazione calorica giornaliera.

“Siamo stati in grado di dimostrare che nell’approccio del budget giornaliero, le persone hanno pensato di ridurre le calorie per i pasti come spuntini e cene dove avevano maggiori probabilità di consumare troppo, ma non hanno pensato di tagliare le calorie per altri pasti”, ha detto Li . “Nell’approccio budget per pasto, hanno ridotto le calorie in tutti i pasti e questo ha ridotto il budget calorico nell’approccio per pasto”.

I ricercatori dimostrano anche che i budget calorici giornalieri più bassi stabiliti nell’approccio dei pasti si traducono anche in calorie più basse che vengono consumate.

“Abbiamo chiesto alle persone di fissare i budget per il giorno successivo e quindi di scattare foto di tutto il cibo e le bevande che hanno consumato il giorno successivo”, ha detto Krishna. “Abbiamo scoperto che le persone che avevano fissato il bilancio calorico giornaliero per pasto hanno finito per consumare meno calorie il giorno successivo rispetto alle persone che avevano fissato il bilancio calorico giornaliero.”

I risultati sono rilevanti per controllare quanto si mangia e anche quanto si fuma o beve, fondamentalmente per qualsiasi contesto in cui le persone hanno un motivo per ridurre il loro consumo. Mostrano che i fumatori riducono i budget giornalieri per la nicotina quando li fissano per occasione piuttosto che per giorno.

Categorie:Mangiare

Con tag: