Terapie

Un nuovo calcolatore aiuterà i medici a diagnosticare il diabete in modo più accurato

calculator-385506_1280Un nuovo calcolatore sviluppato dall’Università di Exeter aiuterà i medici a classificare se un paziente ha il diabete di tipo 1 o di tipo 2, assicurando che ottengano il miglior trattamento e riducendo le complicanze.

Il sistema utilizza un modello che tiene conto dei dati disponibili sul paziente, nonché dei risultati degli esami del sangue. Può essere usato per identificare se è probabile che una persona abbia il diabete di tipo 1, per ridurre la diagnosi errata. All’ex primo ministro Theresa May fu inizialmente diagnosticato il diabete di tipo 2. Solo quando il trattamento con compresse non ha funzionato è stata nuovamente diagnosticata con il tipo 1.

Spesso è difficile per i medici diagnosticare il tipo di diabete di un paziente. Mentre gli esami del sangue come anticorpi contro le cellule che producono insulina o il rischio genetico di diabete di tipo 1 di una persona possono aiutare la diagnosi, questi test non forniscono una diagnosi da soli e possono essere interpretati in modo molto diverso a seconda che si tratti o meno di una persona che ha altre caratteristiche del diabete di tipo 1. Il nuovo calcolatore, attualmente disponibile in formato beta, combina le informazioni disponibili dagli esami del sangue con l’età di diagnosi e l’IMC di una persona per un approccio medico personalizzato. Il calcolatore è stato sviluppato da ricercatori delle università di Exeter, Oxford e Dundee e pubblicato oggi su BMJ Open. Finanziato da NIHR, lo studio ha analizzato i dati su 1.352 partecipanti con diabete e testato la calcolatrice su altri 582 partecipanti.

Il nuovo calcolatore si baserà sul successo di un analogo calcolatore precedentemente sviluppato presso Exeter, per aiutare i medici a determinare se un paziente ha il sottotipo MODY del diabete, causato da un singolo gene. Il calcolatore online è stato utilizzato da oltre 100.000 persone, con oltre 9.000 persone che scaricano l’app per telefono Diabetes Diagnostics, che verrà aggiornata per includere il nuovo calcolatore. Una nuova ricerca recentemente presentata alla conferenza dell’Associazione Europea per lo Studio del Diabete a Barcellona ha dimostrato che quasi la metà di tutti i referral inviati al laboratorio diagnostico del Regno Unito per MODY ora riferisce utilizzando la calcolatrice e quelli che segnalano utilizzando la calcolatrice hanno un tasso di rilevazione più elevato rispetto a quelli che non lo fanno.

Il dott. Angus Jones, dell’Università di Exeter Medical School, che ha guidato la ricerca, ha dichiarato: “La giusta diagnosi nel diabete è assolutamente cruciale per ottenere i migliori risultati per i pazienti, poiché il trattamento è molto diverso nei diversi tipi di diabete. Tuttavia, in alcune persone può essere molto difficile sapere che tipo di diabete hanno. Il nostro nuovo calcolatore può aiutare i medici combinando diverse caratteristiche per dare loro la probabilità che una persona abbia il diabete di tipo 1 e valutare se è probabile che siano utili ulteriori test. “