Educazione

I pediatri possono svolgere un ruolo nel ridurre l’assunzione di bevande zuccherate

I pediatri hanno un ruolo da svolgere nell’incoraggiare bambini e adolescenti a ridurre il consumo di bevande zuccherate, secondo una dichiarazione politica recentemente pubblicata in Pediatrics.

Notando che i bambini e gli adolescenti statunitensi dichiarano di consumare il 17% delle loro calorie da zuccheri aggiunti, quasi la metà dei quali provengono da bevande zuccherate, sostiene Natalie D. Muth, MD, MPH, del gruppo di assistenza medica per bambini a Carlsbad, California, e i colleghi impegnati per ridurre il consumo di bevande zuccherate .

Gli autori osservano che le politiche locali, statali e / o nazionali intese a ridurre il consumo di zuccheri aggiunti dovrebbero includere la considerazione di approcci che aumentano il prezzo delle bevande zuccherate, come le accise; questi approcci dovrebbero essere accompagnati dall’educazione di tutte le parti interessate sulla logica e sui benefici. Gli sforzi per ridurre la commercializzazione delle bevande zuccherate a bambini e adolescenti dovrebbero essere sostenuti dai governi federali e statali. I programmi di assistenza federali dovrebbero mirare a garantire l’accesso a cibi e bevande salutari. L’accesso a informazioni nutrizionali credibili dovrebbe essere disponibile per i bambini, gli adolescenti e le loro famiglie. Le politiche che rendono predefinite le bevande salutari dovrebbero essere ampiamente adottate e seguite. Infine, gli ospedali dovrebbero attuare politiche per limitare o disincentivare l’acquisto di bevande zuccherate.

“I pediatri possono adattare i loro sforzi di difesa agli approcci che hanno maggiori probabilità di ridurre l’accesso e il consumo di bevande zuccherate nei bambini e nelle famiglie che servono, a livello locale, statale o federale”, scrivono gli autori.

Categorie:Educazione, Mangiare

Con tag:,