Mangiare

Avanti popolo alla riscossa della carne rossa!

1-redmeatUno studio importante ha scoperto che ridurre il consumo di carne rossa e trasformata ha un impatto limitato sulla salute.

Molte persone possono continuare a mangiare carne rossa e trasformata come fanno ora.

Un gruppo di scienziati internazionali guidato da ricercatori delle università Dalhousie e McMaster ha sistematicamente rivisto le prove e ha raccomandato che la maggior parte degli adulti dovrebbe continuare a mangiare i loro attuali livelli di carne rossa e trasformata.

I ricercatori hanno eseguito quattro revisioni sistematiche incentrate su studi randomizzati controllati e osservazionali che hanno esaminato l’impatto della carne rossa e il consumo di carne elaborata sugli esiti cardiometabolici e del cancro.

In una revisione di 12 studi con 54.000 persone, i ricercatori non hanno trovato statisticamente significativo o un’associazione importante tra il consumo di carne e il rischio di malattie cardiache, diabete o cancro.

In tre revisioni sistematiche di studi di coorte seguiti da milioni di persone, una riduzione molto piccola del rischio tra coloro che avevano tre porzioni in meno di carne rossa o trasformata a settimana, ma l’associazione era incerta.

Gli autori hanno anche fatto una quinta revisione sistematica esaminando gli atteggiamenti delle persone e i valori relativi alla salute riguardo al consumo di carni rosse e trasformate. Hanno scoperto che le persone mangiano carne perché la vedono sana, a loro piace il gusto e sono riluttanti a cambiare dieta.

Bradley Johnston, Ph.D., corrispondente autore delle recensioni e linee guida e professore associato di salute ed epidemiologia della comunità presso la Dalhousie University, ha affermato che il team di ricerca si rende conto che il suo lavoro è contrario a molte linee guida nutrizionali attuali.

“Questo non è solo un altro studio sulla carne rossa e trasformata, ma una serie di revisioni sistematiche di alta qualità che portano a raccomandazioni che riteniamo siano molto più trasparenti, robuste e affidabili”, ha detto.

Johnston ha aggiunto: “Ci siamo concentrati esclusivamente sui risultati di salute e non abbiamo preso in considerazione il benessere degli animali o preoccupazioni ambientali quando abbiamo formulato le nostre raccomandazioni.

“Siamo tuttavia solidali con il benessere degli animali e le preoccupazioni ambientali con un certo numero di membri del pannello delle linee guida che hanno eliminato o ridotto il loro consumo personale di carne rossa e trasformata per questi motivi”.

Le cinque revisioni sistematiche, una raccomandazione e un editoriale sull’argomento sono stati pubblicati oggi negli Annals of Internal Medicine.

L’editoriale di accompagnamento degli autori della Indiana University School of Medicine ha dichiarato: “Questo è sicuramente controverso, ma si basa sulla revisione più completa delle prove fino ad oggi riportate. Poiché tale recensione è inclusiva, coloro che cercano di contestare sarà difficile trovare prove adeguate con cui costruire un argomento “.

Gordon Guyatt, presidente del comitato di orientamento e professore alla McMaster, ha affermato che il gruppo di ricerca con un panel di 14 membri provenienti da sette paesi ha utilizzato una metodologia di revisione sistematica rigorosa e metodi GRADE che valutano la certezza delle prove per ogni risultato, per passare da prove di raccomandazioni dietetiche per sviluppare le loro linee guida.

“Esiste un interesse mondiale per l’alimentazione e in particolare il problema della carne rossa . Le persone devono essere in grado di prendere decisioni sulla propria dieta in base alle migliori informazioni disponibili”, ha affermato.

Altri ricercatori coinvolti nel lavoro includevano quelli dei Paesi Bassi, della Polonia e della Spagna, e il comitato delle linee guida includeva laici e scienziati. Non c’erano fonti di finanziamento esterne primarie.

Categorie:Mangiare, Vivo col Diabete

Con tag:,